Ballaur (Monte) anticima sud o cima Carlon- Head Wall

Ballaur (Monte) anticima sud o cima Carlon- Head Wall

Dettagli
Altitudine (m)
2300
Dislivello avvicinamento (m)
700
Sviluppo arrampicata (m)
200
Esposizione
Sud
Grado massimo
7b
Difficoltà obbligatoria
6b

Località di partenza Punti d'appoggio
rifugio Don Barbera

Note
Parete Vergine con calcare di ottima qualità in ambiente suggestivo!
La dedico a Carlo Picotti,"Carlon" per gli amici del del corso guida..che ci ha lasciato quest'anno.
Aperta dal basso mantenendo una certa etica.
In posto spit da 10 mm e soste per calate.
Portare 10 rinvii e friends dal 0'3 all' 1 BD.
Targhetta alla base.
Avvicinamento
Provenendo dalla A6 Savona-Torino, uscire a Ceva e proseguire per Garessio-Ormea fino a Ponte di Nava. Provenendo da Imperia o Albenga, superato Pieve di Teco, si passa il Col di Nava e si raggiunge l’abitato di Ponte di Nava. Da qui si abbandona la SS 28 seguendo l’Alta Valle Tanaro in direzione Viozene-Carnino-Upega,fino a raggiungere la località di Carnino superiore dove si lascia l'auto.
Avvicinamento:Da Carnino Superiore(1397m) si segue il "gta" per il Rifugio Don Barbera e Marguareis.
Dopo circa mezzora di cammino,si giunge ad un bivio(Pian Ciucchea 1656 m).
Salire a destra per il Passo delle Mastrelle con percorso ripido.
Poco prima del Passo a 1930m,si abbandona il sentiero e si punta ad un evidente camino
obliquo,che da accesso alle cenge.
Da qui seguire i bollini rossi e in mezzora si è alla base della parete a 2100m.

1h 40min ,D+ 700m
Difficoltà avvicinamento: F
Descrizione
  • L1: 6b+, salire la bellissima placca con roccia  molto abrasiva. sosta su un pulpito.
  • L2: 6a, continuare dritti puntando al cordone,dopo aver scalato il pilasto si ci sposta sulla placca a destra fino ad arrivare alla comoda sosta.
  • L3: 6c, scalare la rampa di sinistra e  il bel muro verticale di  roccia compatta che conduce alla scomoda sosta..
  • L4: 7b,tiro chiave e obbligatorio,con passaggio difficile prima del bombè finale.sosta  su cengia
  • L5: 6c, salire dritti dalla sosta,in direzione del tettino, dove si traversa a destra e con passo deciso si esce sulla rampa di sinistra con rocce instabili e si raggiunge la comoda sosta..(friends indispensabili)
  • L6: 4, proseguire dritti dalla sosta su roccia facile e fragile,si giunge alla sosta poco sotto la cima.(no spit 50m)

Discesa:
in doppia sulla via o a pedi(consigliato) superato il prato in piano verso il monte Ballaur, si scendere per prati  verso il vallone carsico che conduce a breve al passo delle Mastrelle  e da qui segurie il sentiero che conduce a Carnino (1h 10min)

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Enrico Sasso e Elisa Bernardi
agosto 2021
enry84
17/10/2021
2 mesi fa
4 mesi fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 1760m 4.8Km

Rifugio Mondovì

Stazione Meteo
Webcam 1320m 7.7Km

Piaggia

Webcam
Link copiato