Arpone (Monte)da Pascaletto, anello per Madonna della Bassa e Colle della Portia

Arpone (Monte)da Pascaletto, anello per Madonna della Bassa e Colle della Portia

Dettagli
Dislivello (m)
800
Quota partenza (m)
1067
Quota vetta/quota (m)
1600
Esposizione
Varie
Grado
E
Sentiero tipo, n°, segnavia
Sentiero VDT4 - segni bianco -rossi

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Da Torino percorrere la val di Susa fino ad Almese. Qui al semaforo svoltare a destra , direzione Colle del Lis. Salire, superando Rubiana, e proseguire fino a Mompellato. Poco dopo il paese svoltare a destra in direzione Madonna della Bassa. Dopo circa un chilometro si arriva alla frazione Pascaletto , dove si lascia l'auto.
Note
Escursione adatta alle stagioni intermedie e anche agli inverni poca innevati. Data la buona esposizione e la bassa quota, si trova normalmente poca neve, con l'eccezione del tratto Col Portia - Arpone, essendo questo rivolto a nord.
Dalla vetta ottimo panorama sulle montagne delle valli di Lanzo e fino al Monviso.
Itinerario da non sottovalutare . Il tratto Madonna della Bassa - Col Portia comporta numerosi saliscendi che aumentano il dislivello, ed è abbastanza lungo, contornando tutte le anse della montagna.
Da non far caso ai tempi segnati al bivio vicino alla Portia. Le due ore indicate per l'Arpone si riducono in realta a poco più di un'ora.
Descrizione

Da Pascaletto prendere la sterrata che con lievi pendenze porta alla dorsale dove è posizionato il santuario della Madonna della Bassa. Dietro il santuario parte un sentierino a destra, in discesa (cartello).
Lo si percorre lungamente attraversando numerose ed ampissime distese di pietre e compiendo altrettanti numerosi saliscendi. Poco prima di arrivare al col Portia, già in vista, si incontra un bivio segnalato con cartello che a sinistra sale al monte Arpone. Per il momento lo si ignora e si continua in discesa fino alla bella spianata del Col Portia, dove è ubicato un rifugetto sempre aperto.
Si ritorna sui proprii passi fino al bivio dove si piega a destra, salendo con ripidissima ascesa fino alla dorsale. Da qui il sentiero perocrre tale dosrsale con qualche moderato saliscendi, mentre presto si avvista la vetta e il panorama si allarga sulle valli di Lanzo.
Dopo un ultimo tratto in salita più decisa si arriva in vetta, contrassegnata da ben due croci.
Per la discesa si hanno due opzioni. Continuare la traccia verso sud che scende con pendenze moderate alla Madonna della Bassa, oppure scendere a destra (ovest) verso il vicino colle del Lis, che si vede in basso, su discreto sentiero nella boschina.
Raggiunto il colle si scende a sinistra verso Rubiana fino a poco dopo il primo tornante. Si vede sulla sinistra un sentiero segnato che scende nel bosco. Lo si percorre su una vecchia mulattiera recentemente ripulita e si perviene sulla sterrata che arriva dalla Madonna dellla Bassa a breve distanza dalla borgata Pascaletto, che si raggiunge svoltando a destra, chiudendo il lungo anello.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Fraternali
mario-mont
27.01.2020
7 mesi fa

Condizioni

Link copiato