Antimedale Sentieri selvaggi

Antimedale Sentieri selvaggi

Dettagli
Dislivello avvicinamento (m)
150
Sviluppo arrampicata (m)
280
Esposizione
Sud-Est
Grado massimo
6a
Difficoltà obbligatoria
5c

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
L'accesso è il solito per l'Antimedale: parcheggiare sulla strada ripida che porta alla sbarra, seguire per la ferrata degli Alpini, quindi verso la parete dell'Antimedale fino all'attacco della via degli "Istruttori".
Note
Nel Gennaio 2017 sono state sostituite tutte le soste, ora con 2 spit, catena e anello di calata. La via è stata tutta ripulita ed è stato segnato e pulito il sentiero di rientro.
In via invece, e speriamo rimanga così per sempre, ci sono solo pochi chiodi e i tre vecchi spit d'epoca. Utile una serie di friend sino al 3 BD.
Descrizione

Si attacca sulla via degli “Istruttori” che si sale per due lunghezze.

L1 – III+, 50 mt
Facili placche sino alla seconda sosta.

L2 – IV+, 30 mt
Placca, quindi leggermente verso destra; poi diritti in sosta.

Di qui “Sentieri Selvaggi”

L3 – III, 50 mt
Traversare a destra per tracce sino ad una catena da risalire fino ad uno spit dorato. A questo punto anzichè traversare (seguendo la catena), abbandonare la traccia e salire verticalmente per una decina scarsa di metri; traversare decisamente verso destra per qualche metro fino ad individuare una vecchia sosta (una volta c’era una scritta sbiadita).

L4 – IV+, 25 mt
Placca fessurata da proteggere sino in sosta su un comodo ballatoio.

L5 – VI, 40 mt
Leggermente verso sinistra, poi per bella placca a gocce con due vecchi spit. Successivamente continuare per un bel diedr fessurato (chiodo vecchio ma ottimo) uscendo a sinistra (chiodo). Traversare a destra verso la sosta.

L6 – VI-, 40 mt
Salire la fessura e affrontare il diedro (chiodo) superando con passo atletico lo strapiombino. Spostarsi leggermente verso destra, poi lungo la grande fessura sino a superare una pianta oltre la quale si traversa a destra per placca protetta da un vecchio spit. Sosta da collegare poco oltre.

L7 – IV+, 40 mt
In verticale su placca (chiodo), quindi per gradoni verso sinistra sino in sosta.
Qui termina la salita ma è preferibile raggiungere il terrazzo detritico superiore facendo sosta su piante.

Discesa:
Si individua a sinistra un grosso ometto e di qui per tracce esposte ci si collega alla discesa parzialmente attrezzata che porta al canale dell’Antimedale, facendo attenzione a non smuovere sassi per eventuali cordate in uscita dalle altre vie.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Dario Valsecchi e Delfino Formenti nel 1981
Bibliografia:
E. Pesci
fulviofly
13.04.2019
1 anno fa
2 anni fa
3 anni fa
4 anni fa
5 anni fa

Condizioni

Link copiato