natalie


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Via molto bella, nulla da aggiungere ai precedenti commenti.
Ben spittata non servono ulteriori protezioni.
In questo periodo non attaccare presto per avere un po di sole nel diedro di L3 (bellissimo)
Grazie al mio biondo angelo custode ...

il diedro di L3
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Via molto molto bella. Partenza 30 mt. dopo "A. 13 lunes" in corrispondenza di un larice. Secondo tiro "finesse" su pilastro degno di nota. Settimo delicato e di non facile interpretazione, NON azzerabile ma comunque protetto bene. I tiri più facili sono protetti molto lunghi (3 spits a lunghezza).Le calate attrezzate sino alla terza lunghezza, anche se sconsigliabili sulla via. Splendida vista sulle Aiguille du Tours e sulla Purtscheller. Il bellissimo Gipeto è sempre lì, finita la via hai una grande ombra che vola appena sopra, uno spettacolo.
Grazie al mio angelo custode biondo, compagna di vita e di avventura.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Via bella e varia in ambiente molto bucolico, protetta bene e con l'ottima ed unica compagnia di una famiglia di camosci con due cuccioli spettacolari che ti accolgono alla base della parete, avvicinandosi fino quasi ad accarezzarli, poi ti attendono in vetta ed alla fine scendono le placche ripidissime al tuo fianco correndo e saltellando insegnandoti come si arrampica.
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fino alla partenza
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Iniziata la discesa alle 10,30 dalla Marchisa passando dal colle Est su neve fantastica. Portage 45m (a giustifica della stella in meno)
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Via nel suo genere molto bella: roccia rossa, grip fantastico, ricca di appigli, appoggi e lame bellissime con fessure abbondandi per chi vuol "provare ad integrare" anche se in effetti c'è tutto per una evt progressione protetta. Zig zag da un torrione all'altro per cercare il meglio assolutamente non fastidioso, progressione scorrevole. Bollini bianchi sempre evidenti. Attaccato nel tardo pomeriggio per mancanza di tempo con temperature ancora assai calde, in vetta al tramonto. Grazie Teddy, a te ed alle persone che hanno la volontà di mettersi in gioco affrontando anche le inevitabili critiche di chi non è mai d'accordo su nulla o di chi peggio, con codardìa agisce con sottile e subdola malvagità.
Con Titti, insieme .... per la vita!
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Bella via, con qualche breve trasferimento ma nel complesso molto gradevole. Bellissima la lunghezza dopo il "guado" e l'ultima. Spittatura ottima. Grazie agli apritori!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Via con roccia molto bella:su L5 dopo i tre spit iniziali (6a) a metà della rampa a sx c'è uno spit, quindi non serve materiale aggiuntivo oltre ai rinvii. Molto ben descritto e segnalato l'avvicinamento. Nome alla base della via.Complimenti agli apritori. Grazie
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Arrampicata molto bella ed aerea che segue il filo di cresta con un paio di passaggi nel vuoto "interessanti". Attacco della via dal nevaio superiore a dx in corrispondenza di una brêche ed ultimo tiro (due se si supera la sosta di calata con tripla Raumer e si arriva in vetta per gli ultimi 20 mt. non più protetti) in comune con la Via Ottoz su placche giudicato 5+ dal cordialissimo Armando, gestore del rifugio Monzino.
Spettacolo impareggiabile dalla vetta sui rossi pilastri del Brouillard e sul crepacciatissimo ghiacciaio del Frêney.
Non mi trovo assolutamente d'accordo con Ivo63 nel giudicare la roccia marcia in posizione precaria pericolosa. Siamo sicuramente in alta Montagna e qualche cosa può essere instabile, (le falesie sono un'altra cosa), ma nel complesso tolto una lama nel punto di unione delle due vie (già segnalata al gestore!) lungo la via non ho notato particolari anomalie, basta guardare dove di mettono i piedi... !!!!
Oggi solo noi tre sulla cresta sud, due persone sulla via normale ed "il mondo" sulla bellissima Ottoz. La cresta sud è spittata nei punti più difficili ma facilmente integrabile. Molto consigliata a chi non ha problemi di vertigini.
Un grande ringraziamento a Titti, sempre attenta nell'assicurare la mia progressione ed agile e sicura nel risalire e Ivo, buon terzo di cordata.

la brêche di attacco della cresta

la cresta dall'alto

le placche sommitali

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Gita effettuata in due giorni con pernottamento al bivacco Sassa. Portare fornello gas. Acqua di fusione. Gita molto varia con neve ancora portante per quasi tutto il percorso dal bivacco in poi. Risalito il pendio sud fino a 40 metri dalla vetta per "scavalcare" sul lato opposto fino alla vetta. Discesa "invernale" su ghiaccio duro sulla nord fino al colle. Gita completa e consigliabilissima.
Grandi compagni di gita...grandi amici!

il gruppo..

la cresta

traverso sul lato nord

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Bella, bellissima via: diedro ad arco al 3° unendolo al 4°. Tiro unico anche 6° e 7°. Unico neo della giornata il vento fortissimo a raffiche che ha soffiato incessantemente freddo e pungente.
Grandi Titti e Ivo. Simone voto 10!

Titti e Ivo sul 2° tiro

Simone all'inizio della dülfer ad arco

uscita dall'arco

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .