Fer (Paretone del) SuperFer

La gita

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle

Via bellissima, subito il primo tiro è da prendere con le pinze (in alto spittatura distanziatissima anche se mai pericolosa).
Secondo tiro strepitoso, impegnativo sempre, e con un passaggio (a mio avviso) estremo al centro, in cui bisogna traversare in diagonale a sinistra su una pancia aggettante e su prese pessime; altrimenti si richiede un mix di resistenza, tecnica e ostinazione che rende molto belli quasi tutti i passaggi del tiro. Gli altri tiri della via sono tutti belli e L7 (se libero dai rovi) è molto bello e esigente dal punto di vista fisico. Abbiamo fatto un pò di pulizia dai rovi su L7, ve ne sono ancora, ma chi è pronto ad affrontare il dolore può adesso provare a scalare in libera (solo un passo appena prima della catena nel trasferimento dalla fessura al bombè terminale ha ancora rovi, ma con un po' di sofferenza si riesce a scalare aggirandoli).

Contare una ora e mezza per l'avvicinamento, attenzione: una volta raggiunto il traliccio non seguire più i bolli gialli ma costeggiare il vallone del fer per tracce di sentiero, dal traliccio alla parete contare dieci minuti, su percorso in lieve discesa.
Fatta in condizioni un po' estreme per quanto riguarda il sole: in questa stagione il sole è così basso che riesce a superare i monti posti sul lato opposto della valle del Fer solo per brevi tratti, risultato: nonostante la giornata tersa con sole pieno i primi 3 tiri sono stati tutti all'ombra sempre, mentre dei restanti siamo riusciti a fare al sole solo il 4° e il 5° prima che il sole ripiombasse dietro i monti; però la roccia a quel punto era calda e quindi anche scalare all'ombra non è stato spiacevole. Invece ribollita alle dita alla fine del primo tiro inevitabile e dolorosa..... In sostanza, il consiglio è di fare la via in una altra stagione, quando il sole la illumina meglio. Altrimenti via strepitosa e molto impegnativa, ci siamo molto divertiti comunque, nonostante i dolori alle dita nei primi tiri....
Bellissima giornata con Maigol prima di riporre le corde negli armadi per il letargo invernale in attesa di un clima più mite con cui recarsi in parete.

Gita caricata il 06/12/18
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

difficoltà: 7a :: 6c obbl ::
esposizione arrampicata: Sud-Est
quota base arrampicata (m): 950
sviluppo arrampicata (m): 300
dislivello avvicinamento (m): 450

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale