Sautron (Monte) da Saretto, anello per il Colle Sautron e il Monte Viraysse

La gita

Sciabilità :: **** / ***** stelle

osservazioni :: nulla di rilevante

neve (parte superiore gita) :: primaverile

neve (parte inferiore gita) :: umida

note su accesso stradale :: no problem

attrezzatura :: scialpinistica

Gran bella gita, lunga e dura come ce l'aspettavamo, questa icona della Val Maira. Neve abbondante fin dall'auto ben stabilizzata su tutte le esposizioni. Pur tuttavia, salendo, abbiamo notato che il canale della Forcellina era già molto caldo e sfondoso alle 10 del mattino in ragione dell'esposizione, e abbiamo quindi optato per la traversata che già avevamo in mente come piano B. Inoltre nel traverso dopo la Forcellina in due punti abbiamo tentato di seguire tracce vecchie di salita/discesa ma abbiamo constatato che il vento di ieri in alcuni punti aveva fatto riporti importanti e abbiamo quindi perso un po' di dislivello per aumentare la sicurezza. Bella la risalita della pala finale, molto estetica e remunerativa su neve strasicura. In questo momento non è del tutto innevata, compaiono alcuni gruppi di pietre ben identificabili che non danno problemi nè in salita nè in discesa. Appena possibile abbiamo raggiunto la buona traccia di salita proveniente dal colle della Portiola e l'abbiamo seguita sino in cima nella parte destra del paretone. La parziale velatura comparsa dalla tarda mattinata ha compromesso un po' la visibilità ma non la sciata. Quindi dopo la bella discesa dalla vetta su poudre tassè di prim'ordine, abbiamo passato il colle della Portiola scendendo sin oltre il monte Vallonasso per poi ripellare e risalire al colle Sautron. Da qui giù a Saretto. La neve qui ieri era molto meglio ma è ancora ben sciabile anche se un po' appesantita (cercare le esposizioni nord). In basso è umida ma compatta e risulta divertente sino all'auto.
Con qualche saliscendi imprevisto il dislivello risulta ben superiore ai 2000, e i chilometri sono oltre 18, ma l'ambiente eccezionale ripaga abbondantemente. Consigliata.
Con Bru e il fedelissimo Pier. In giornata da Ciriè dopo il bel Viraysse di ieri. In zona, risulta tracciato tutto il possibile, e anche di più.

Gita caricata il 03/04/18
Descrizione completa dell'itinerario