Midi (Punta) o Muret salita da Traverse (Perrero)

tipo itinerario: bosco rado
difficoltà: MR   [scala difficoltà]
esposizione: Sud
quota partenza (m): 1083
quota vetta/quota massima (m): 2210
dislivello totale (m): 1127

copertura rete mobile
vodafone : 40% di copertura
tim : 70% di copertura

ultima revisione: 21/04/09

località partenza: Traverse (Perrero , TO )

punti appoggio: nessuno

cartografia: IGC 1

descrizione itinerario:
Accesso auto:
Da Perosa Argentina fino a Perrero, dopo il quale si svolta a destra prima del ponte per raggiungere la frazione Traverse dove si posteggia.

Da Traverse si sale lungo la via che attraversa il paese fino al termine dell'asfalto, dove sulla sinistra parte una mulattiera ampia ma non segnalata se non con sporadiche tacche rosse sbiadite. La si segue fedelmente toccando le Grange Parant m.1388. Bisogna prestare attenzione a non perdere la mulattiera e a guardarla bene per la discesa, specie se ci fosse molta neve. Si incrocia per tre volte la carrozzabile che proviene da Bovile.
Attraversata la seconda volta nei pressi di alcune baite quota 1600 circa, il sentiero prosegue dietro la prima di esse, ignorare la stradina che procede pianeggiante verso le baite successive. Il sentiero sale abbastanza ripido nel bosco fino a sbucare una terza volta lungo la strada, che si segue verso sinistra per qualche centinaia di metri, fino a che sulla destra si incontrano delle specie di canali o sentieri per le mucche che risalgono il pendio boscoso, si può seguire uno di questi a piacimento evitando i tratti più ripidi, puntando ad un pianoro superiore finalmente privo di alberi.
Dal pianoro si vede l'anticima della nostra meta, si deve attraversare tutto il pianoro per dossi da destra a sinistra puntando a quella che appare una cresta priva di alberi cercando di elaborare il tragitto meno ripido possibile, per raggiunge una specie di colletto, è il tratto più faticoso.
Giunti alla cresta, ci si rende conto che non è altro che un punto che mette in comunicazione con l'ultimo ripiano semi pianeggiante, da dove si vede la cima a breve distanza. Si punta alla croce più o meno direttamente in base alle proprie condizioni fisiche.
Discesa sullo stesso percorso dell'andata oppure traversata della dorsale dalla cima fino al Colle Clapier e da lì sulla carrozzabile per poi incrociare nuovamente il sentiero di salita.