Bois (Tète du) Anello St Leonard, Tete du Bois, Comba Flassin

difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 1465
quota vetta/quota massima (m): 2250
dislivello salita totale (m): 900

copertura rete mobile
tim : 100% di copertura
3 : 0% di copertura

contributors: suan
ultima revisione: 06/11/08

località partenza: Pont di St Leonard (Saint-Oyen , AO )

cartografia: IGC 1:50000 Monte Bianco

bibliografia: ZAVATTA: Gran San Bernardo,Valpelline...

note tecniche:
Itinerario pressocche' sconosciuto, molto gratificante per l'ambiente ed il panorama; attenzione, alcuni sentieri da noi percorsi NON sono segnati, e anche quelli segnati richiedono attenzione nel seguirli. Un modo di visitare d'estate la comba di Flassin, che e' molto piu' frequentata per lo sci alpinismo.
Durante tutto il giro abbiamo incontrato solo due persone, solitudine totale. Non c'e' acqua fino alle alpi Flassin.

descrizione itinerario:
Dopo Etroubles, scendere a sinistra oltre il foyer di fondo e proseguire fino al termine della strada, sulla destra orografica del torrente, parcheggiando dove finisce.
Qui ci sono le indicazioni per la comba Citrin e basta.
Imboccare la stradina che si inoltra tra i pascoli, direzione comba Flassin; proseguire lungo la pista di fondo fino ad una baita in fase di ristrutturazione: il sentiero parte con bolli gialli qualche decina di metri dopo la baita, a destra, e non e' segnalato in alcun modo;
sale mooolto ripido nel bosco, seguirlo con attenzione; ad un certo punto i bolli gialli sono spariti, abbiamo proseguito lungo una traccia evidente, verso nord ovest, cioe' volgendo le spalle alla Comba Flassin; il sentiero dopo parecchi ripidi tornanti fa un lunghissimo traverso giunge ai bordi di una zona disboscata: attenzione, qui e' facile perderlo, perche' l'erba nella radura e' molto alta; risalire di qualche metro sopra un larice abbattuto ed individuarlo (durante tutto il percorso scavalcare alberi abbattuti, anche di grosse dimensioni, e' una costante)
A due terzi della tagliata, che e' molto ripida ed aperta sui bellissimi valloni e cime Crevacol, San Bernardo, Velan, si passa dietro una vecchia piattaforma di legno dell'elicottero, ora crollata; dopo una cinquantina di metri si incrocia un altro sentiero che sale direttamente da San Leonardo e prosegue, finalmente bollinato e segnato, verso la punta, in mezzo a fantastici boschi radi di conifere, per lo piu' larici, con radure tappezzate di rododendri;
il bosco e' rado e lascia intravedere ampi scorci panoramici; termina ad una cinquantina di metri dalla vetta, un panettone verso la comba Flassin, dirupata verso nord e la comba Citrin; e' sormontato da una croce che si vede solo all'ultimo minuto; panorama a 360 grad sulle due combe e sulle montagne di fronte, fino al gruppo del Bianco (Jorasses)

Dalla punta scendere di qualche metro verso il versante di Flassin: ci sono due sentieri: uno scende velocemente qualche centinaio di metri sotto le alpi Flassin, l'altro, senza perdere un metro di quota, ma con continui leggeri saliscedni, raggiunge le alpi Flassin en Haut e di qui lungo l'interpoderale gli altri due alpeggi, piuttosto malridotti, e l'ultimo ristrutturato; scendere sotto l'alpeggio, ma al primo bivio risalire per la pista di fondo fino a raggiungere le tracce del mattino che riportano all'auto.