Grand Aréa da Nevache, giro per il Col du Granon

difficoltà: BC / OC / S2   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1410
quota vetta/quota massima (m): 2869
dislivello salita totale (m): 1781
lunghezza (km): 44
disl. da portare (m): 650

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: Rocciaclimb
ultima revisione: 21/07/16

località partenza: Nevache (Névache , 05 )

note tecniche:
Lunghissima gita in ambiente splendido con circa 30 km di sterrato per arrivare all'inizio del sentiero che, con quasi 700 m di portage, ci condurrà alla vetta della Grand Arèa.
La discesa è una tra le più belle che si possa incontrare: 14 km di S2 praticamente continui con alcuni tratti più semplici ed altri,brevi, di S3 e S4.
Il tratto che dalla cima porta al Col de Buffère è una vera chicca, vario e mai troppo difficile.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio di Nevache tornare indietro su asfalto (sconsiglio il sentiero che parte direttamente dal park..più che un sentiero è un'acquitrino!!) per alcune centinaia di metri fino ad imboccare sulla dx lo sterrato/sentiero che in leggera discesa e con brevi saliscendi ci porterà al bivio x il col du Granon.
Seguire inizialmente le indicazioni per Plampinet ed in seguito per Val del Près;dopo 11km di splendido percorso nel bosco in riva al torrente svoltare a dx seguendo lo sterrato che porta a La Caro e al Col du Granon.
La prima parte è abbastanza ripida,in seguito le pendenze calano fino a divenire molto dolce e regolare;il fondo è ottimo tranne nel tratto sopra La Caro.
Giunti ad un bivio a quota 2307 m (balise Route Militaire) svoltare a sx e con un lunghissimo traverso raggiungere il Col du Granon 2413 m.
Alla prima curva quando la strada comincia a scendere,prendere lo sterrato di dx (balise Porte de Cristol) e seguirla fino a quota 2487 (balise Pointe Cot) dove si comincia a scendere sulla sx prima su sterrato molto sconnesso e poi su sentiero divertente fino a raggiungere il bivio a quota 2180 (balise Sous le Petit Arèa,circa 30 km fino a qui).
Non resta ora che salire con calma i 700 m di portage che ci separano dalla vetta,il sentiero è sempre molto ben tracciato tranne 2 punti un po' esposti dove occorre prestare un minimo di attenzione.
DISCESA:
scendere alcuni metri fino al bivio sotto la vetta e seguire le indicazioni x il Col de Buffère: inizia ora un bellissimo single-track con difficoltà media di S2 e brevi tratti S3 che ci porterà fino al colle a quota 2427.
Dal colle seguire il GR57 verso il Ref. de Buffère dapprima con un lungo tratto molto tecnico e roccioso (S3) poi più scorrevole (S1-2).
Poco prima del rifugio prendere il sentiero sulla sinistra (balise x Pont de la Souchère) che scende nel bosco con bel percorso tecnico (S2 con 2 impegnativi tratti S4).
Giunti al bivio a quota 1820 circa svoltare a dx (balise x Nevache) e seguire il sentiero a tratti tecnico (S2max) che con alcuni saliscendi riporta al park di Nevache