Corbioun (Monte) da Sagnalonga, anello per Colle Begino, Lago Nero, Capanna Mautino, Colle Bercia

tipo corsa: salita e discesa
periodo: giugno-novembre
esposizione preval. in salita: Varie
quota partenza (m): 1995
quota vetta/quota massima (m): 2377
dislivello totale (m): 800

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: tettorubia96
ultima revisione: 18/07/16

località partenza: Sagnalonga (Cesana Torinese , TO )

punti appoggio: Rifugio Capanna Mautino sopra il Lago Nero

accesso:
Raggiungere con mezzi motorizzati la Frazione Sagnalonga di Cesana, salendo a scelta su strade sterrate, da Claviere, da Cesana T.se o dalla Frazione Bousson di Cesana T.se.

note tecniche:
Bell'anello che copre piu' versanti dei Monti della Luna. Panorami che spaziano dalla Val Chisone ai ghiacchiai del Delfinato.

descrizione itinerario:
Dalla Frazione Sagnalonga, percorrere la strada sterrata verso il Lago Nero, oltrepassare il Lago Comba Nera (comunemente chiamato Lago Profondo), poco prima delle casermette di Fonte Tana, prendere una pista erbosa a sx, che in discesa dopo un tornante ci permette di raggiungere la strada sterrata che collega Bousson al Lago Nero, seguire le indicazioni per le Baite Chabaud, prendendo una mulattiera dapprima in falsopiano oltrepassare il torrente su di un ponte da poco ricostruito in legno, sino a raggiungere dopo circa 1,5 km la località Belvedere. (su questo tratto salendo sul lato sx in basso sorgente d'acqua). Dal Belvedere prendere a dx un'altra mulattiera con indicazioni Monte Corbioun, Col Begino. Questa mulattiera piuttosto erta comincia a salire passando sul lato della Valle di Thuras, con ampi sguardi sulla Dormillouse, sulla Giassez, e le altre vette limitrofe. Dopo un lungo traverso e conseguente tornante si giunge ad uno spiazzo da dove si intravede il sentiero che porta al colletto del Corbioun. Percorrendolo dopo alcuni zig zag lo si raggiunge e da lì si vede l'erta dorsale che porta alla cima (ruderi di fortino con croce metallica e quaderno di vetta). Ampia visuale su i Monti della Luna e sullo Chaberton che spicca. Poi si ripercorre a ritroso l'itinerario sino al colletto e si prosegue a sx sul sentiero che dopo pochi minuti ci porta sul monte Petit Cric (ampia visuale su Bousson e la strada del Lago Nero). Si ritorna indietro ripercorrendo il sentiero sino ad incrociare la mulattiera percorsa salendo dal Belvedere. Si continua a percorrerla attraversando un tratto piuttosto esposto sopra le Baite Chabaud (frana recente) con pietre nere molto sconnesse che ci permettere di raggiungere il Col Begino. Da lì proseguire sulla mulattiera lato Lago Nero (Fontana) che viene raggiunto dopo poco. Salire sino a Capanna Mautino (altra fontana) da dove si imbocca a dx il sentiero con indicazione Lago Foiron. Possibili varianti che portano verso il Lago della Capra (fontana). Costeggiando il Lago Foiron si sale verso Colle Bercia, dopo i ruderi di altro fortino proseguire diritto raggiungendo dopo poco una palina con indicazioni verso sx (Sentiero della Fede e della Volpe). Percorrendolo dopo un tratto all'ombra di alcuni larici si trova altra indicazione (Sentiero della Volpe). Dopo poco di raggiunge una cresta panoramica con bella visuale sul sottostante Lago Foiron. Si prosegue e si raggiunge un pilone votivo e una stazione Meteomont e si è in vista del Piazzale Chaberton appena sotto il Colle Bercia. Non lo si raggiunge ma si imbocca subito un sentiero a dx che ci riporta verso il Lago Foiron e il suo fortino diroccato, (altra fontana). Dal fortino si prende sentiero con indicazione Rocca Remolon (Belvedere e palestra di arrampicata). Si scende verso il fortino sottostante e si imbocca un ripido e scosceso sentiero che attraversando il fitto bosco di larici in poco tempo ci permette di raggiungere Sagnalonga chiudendo così l'anello di poco più di 17 km.