Marta (Cime e Balcon de) anello da Molini di Triora per Colle Melosa, Passi Collardente e della Guardia

difficoltà: MC+ / BC+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Ovest
quota partenza (m): 460
quota vetta/quota massima (m): 2173
dislivello salita totale (m): 1800
lunghezza (km): 68

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: baloo
ultima revisione: 24/09/10

località partenza: Molini di Triora (Molini di Triora , IM )

punti appoggio: Rifugio Allavena, Rifugio Monte Grai

cartografia: IGC 1:50000 n.8 Alpi Marittime e Liguri

bibliografia: TRACCE MTB - Mulatero Editore-Guido ragazzini

note tecniche:
Lunga traversata in luoghi che sono davvero molto panoramici e suggestivi, sconsigliata in estate per il troppo caldo. Difficile reperire acqua sul percorso.

descrizione itinerario:
Da Molini di Triora in 10 km di asfalto si arriva alla Colla Langan (questo tratto in effetti se è possibile con due auto o con passaggi è meglio evitarlo vista la lunghezza del giro)
Dalla Colla Langan si trascura la deviazione a sinistra che scende a Pigna, proseguendo dritto per Colla Melosa , poi un lungo mezzacosta ed un tornante introducono nell'alta Val Nervia. Si giunge quindi alla Colla Melosa e al Rifugio Allavena.
La strada sterrata prosegue e in modesta salita raggiungiamo il rifugio Grai e poi la Cima di Marta.
Giunti a un bivio si gira a sinistra sino al pianoro di Pian delle Fosse; attraversati gli edifici militari ignoriamo una svolta a destra per percorrere una stradina che abbandoniamo subito dopo, salendo a destra alla bellissima Cime de Marta.
Si scende al Passo Collardente, transitando accanto ad un grosso rifugio dell'ANA e, attraversata una galleria (utile la pila), arriviamo al Passo della Guardia .
Ignorata la risalita alla galleria Garezzo scendiamo velocemente a Triora (o in alternativa meglio il sentierino che arriva a Borgo Verdeggia).
Per ritornare a Molini non perdersi il ciclabilissimo "sentiero delle streghe" divertentissimo, che ci riporta appunto a Molini di Triora.