Cancano (Lago di) da Val Fraele, anello

sentiero tipo,n°,segnavia: strada sterrata, pista
difficoltà: T   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1933
quota vetta/quota massima (m): 1950

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: Bettyboop
ultima revisione: 24/08/15

località partenza: Val Fraele (Valdidentro , SO )

punti appoggio: Ristoro Monte scale, ristoro Solena, Rifugio Val Fraele

accesso:
Da Bormio seguire per Livigno e passo del Foscagno, dopo Premadio seguire una strada sulla sinistra che indica val Fraele e lago di Cancano.Salire in macchina numerosi tornanti molto ripidi fino ad arrivare in località Torri di Fraele dove vi sono due torri che segnano l'entrata nella bellissima val Fraele

note tecniche:
Ampia e suggestiva valle di origine glaciale.Le torri segnano l'entrata di quest'ultima,caratterizzata da due grandi bacini artificiali. Luogo adatto per escursionismo e trekking. Base di partenza per escursioni in valli selvagge e incontaminate

descrizione itinerario:
Da Torri di Fraele lasciare l'auto presso il parcheggio del ristoro Monte Scale. Da qui seguire la strada sterrata che va a sinistra verso il ristoro Solena,superando la prima diga con vista mozzafiato.Dal Solena tenere la sinistra e costeggiare tutta la sponda sinistra del lago sino ad arrivare al Rifugio Val Fraele.Una volta raggiunto il Rifugio piegare a sinistra, superare la diga e completare l'anello sul versante opposto sino al parcheggio.Giro di circa 9 km.Volendo si può costeggiare nello stesso modo anche il lago di San Giacomo di Fraele oppure in certi periodi dell'anno prendere una navetta turistica che aggira quest'ultimo.Ci sono delle normative che regolano il traffico pertanto è sempre bene informarsi prima delle news presso gli uffici di informazione

altre annotazioni:
Le Torri di Fraele sono state costruite nel 1391 come fortificazioni a difesa del Contado di Bormio.Tra le due torri passava l'antica via Imperiale.una mulattiera alpina che collegava la Valtellina con il Nord Europa.L'ultimo tratto pressochè verticale sotto le torri era formato da gradoni in legno fissati alla roccia, rimovibili in caso di necessità per impedire il traffico.
Molte e bellissime leggende sono legate inoltre al lago delle scale,al monte e alla valle.