Lavarella (Piz) dal Rifugio Pederù

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BSA   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Est
quota partenza (m): 1548
quota vetta/quota massima (m): 3055
dislivello totale (m): 1580

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: skeno
ultima revisione: 16/03/15

località partenza: Rifugio Pederù (Marebbe , BZ )

punti appoggio: Rif. Fanes e Rif. Lavarella (2050 m)

cartografia: Tabacco n.7

accesso:
Da San Vigilio si prosegue fino al termine della valle, presso il Rif. Pederù.

note tecniche:
Gita da fare solo con neve assestata. Sviluppo notevole.
Per la parte finale a seconda della neve possono essere necessari picca e ramponi. In discesa brevi tratti ripidi.

descrizione itinerario:
Si raggiunge l'altopiano di Fanes (2h) lungo la strada innevata, si passa di fianco al Rif. Fanes e si prosegue fino al Ju de Limo. Breve discesa (circa 80 m) fino all'Ucia de Gran Fanes. Lungo falso piano fino al Ju da l'Ega, dove si comincia a salire decisamente nella valle che si incunea fra Conturines e Lavarella. La prima parte è in un ripido canalone, dopo il quale si prosegue nell'ampia vallata su pendii abbastanza regolari fino alla forcella a quota 2885.
Qui si lasciano gli sci per salire il ripido canale in direzione nord, con risalto finale (10 m) ancora più ripido. Si esce su un piccolo pianoro a quota 3010 circa e si prosegue ora facilmente fino aun colletto: sulla cresta a sinistra si può andare sull'anticima (3034 m) con vista sulla Val Badia, sulla destra alla cima vera e propria.