Lobbie (Cima delle) - Parete SE Mi sun fol ma sun nen ciuk

tipo itinerario: parete
difficoltà: II / 4.2 / E2   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud-Est
quota partenza (m): 1700
quota vetta/quota massima (m): 3015
dislivello totale (m): 1300

copertura rete mobile
tim : 20% di copertura

contributors: michelegiraudo
ultima revisione: 02/01/15

località partenza: Foresto, Borgata (Sampeyre , CN )

punti appoggio: Aury's Bar

cartografia: Fraternali 1:25000 n.10 Valle Po, Monviso

bibliografia: Voglia di Ripido - Igor Napoli

accesso:
risalire, finché possibile, la strada che da Calchesio (o Villar) porta a Foresto e borgate seguenti

note tecniche:
gita di grande spostamento. Su facili e dolci pendii fino al colle delle Guglie, poi breve discesa (circa 50 m). Canale molto estetico con pendenze sui 30-35°, poi traverso di pochi metri, intuitivo, per entrare in parete dove la pendenza e l'esposizione aumentano. In centro parete la situazione non cambia di molto: aumenta solamente la pendenza all'avanzare; se invece ci si tiene sulla destra orografica, l'expo diventa massima, con grandi salti di roccia. Ottima piazzola riparata appena sotto la cima dove poter agganciare sci/snowb. Intuitivo anche il colletto da imboccare per uscire sulla cima secondaria della cima (posta a sud-ovest rispetto alla principale), dove fu posta, da un'amico, una croce di legno.

descrizione itinerario:
Partenza da borgata Foresto, o risalire la strada finché la mancanza di neve lo permette. Risalire il vallone che porta al lago di Luca, e raggiungere il Passo delle Guglie, appena al di sotto della cima. Ridiscendere fino alla base del canalone di Cima delle Lobbie, tagliando verso destra. Risalire il conoide ed il canale, tenendo sulla propria sx il Gran Torrione Sud di Cima delle Lobbie. Giunti a circa trenta metri dall’uscita del canale, attraversare verso sinistra entrando in parete e dirigersi verso il colletto posto tra le due cime. Con facili tratti di misto si raggiunge la croce di vetta. In discesa seguire la via di salita. Benché dal Colle delle Guglie si debba tagliare sempre e costantemente verso sinistra, la discesa risulta ben percorribile anche con snowboard, senza risultare noiosa o faticosa.