Pizzo d'Intermesoli, Secondo Pilastro Abracadabra

difficoltà: 6a / 5c obbl
esposizione arrampicata: Est
sviluppo arrampicata (m): 125

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: Elena83
ultima revisione: 28/08/14

località partenza: Prati di Tivo (Pietracamela , AQ )

bibliografia: Il chiodo fisso, vie di roccia sul Gran Sasso di Piero Ledda, Ed. il Lupo

accesso:
Dal piazzale dei Prati di Tivo, si supera la stazione della funivia proseguendo per la strada sulla dx fino all’altezza di una sterrata che parte sul lato sx della strada. Qui si parcheggia. Si imbocca la strada sterrata entrando in una bella faggeta, si costeggia con saliscendi il contrafforte del Corno Piccolo, si risale il corso del rio Arno fino ad entrare nella Val Maone. Oltrepassando un enorme masso posto “a guardia dell’ingresso” della valle si prosegue fino a superare le linea del bosco di faggi, si prende a salire in obliquo costeggiando le rocce finchè non prende forma il secondo pilastro. Più o meno al centro dello zoccolo (versante Est), sulla faccia sx di un grande diedro a grosse lame è visibile in alto uno spit che segna l’attacco della via.

Discesa: in doppia lungo la via (o a piedi se si prosegue con una via nella parte alta della parete)

note tecniche:
Si consiglia vivamente la consultazione di una guida per le relazioni. La via è interamente attrezzata a spit, qualche tratto un po' più lungo, friends a discrezione ma non indispensabili.

descrizione itinerario:
TD con passaggi fino al 6a

L1: placca, poi lama a dx, poi dritti in sosta
L2: dritti in placca fino alla sosta su un pulpito (attenzione alla roccia nella seconda parte del tiro)
L3: diedro fessura poi più facile
L4: dritti in placca poi a sx finchè dopo un aereo spigolino non si sfocia sull’ampia cengia erbosa mediana da cui è possibile, volendo, reperire gli attacchi delle vie sovrastanti