Montjovet Via di Capaferita

difficoltà: 6a / 5a obbl
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 450
sviluppo arrampicata (m): 120
dislivello avvicinamento (m): 30

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: Gianni lanza
ultima revisione: 25/03/14

località partenza: Saint Vincent (Saint-vincent , AO )

accesso:
Per raggiungerla bisogna parcheggiare all' inizio dell' abitato di San Vincent scendendo dietro alla fabbrica rossa, tra un autolavaggio, e un' area ecologica parcheggio alla partenza di una sterrata, da lì traversare verso una casa di pietra e portarsi dietro la fabbrica rossa passando vicino a paline gialle del metanodotto, scendere la cresta con bolli rossi fino ad un palo elettrico di cemento, entrare nel bosco e continuare a scendere fino ad una strada, passare un ponte poi passare sotto la ferrovia e sotto all' autostrada, seguire una strada sterrata fin dopo una galleria della ferrovia, la via di Capaferita parte poco sopra la galleria del treno (scritta alla partenza). Ore 0,30

note tecniche:
Certamente una parete dimenticata quella che dalle gole della Dora sale con belle placche rosse fino alla Monjovetta.
La parete alta circa 120 metri, con belle placche rosse, è più verticale di quel che sembra, la via è sporca di terra e vegetazione, è tutta attrezzata a fix inox molto ravvicinati, per le sei lunghezze al massimo di 25 metri, la difficoltà obbligatoria non passa il 5a, necessari nove rinvii, friends inutili, soste da collegare.
Equipaggiamento: normale da arrampicata, 9 rinvii, fettucce per collegare i fix delle soste

descrizione itinerario:
L1: 5c, 6a.
L2: 6a.
L3: 5a.
L4: 6a, 5a, 4c.
L5: 5a, 4a.
L6: 6a

Raggiunta la cima con percorso evidente in 10 minuti si ritorna alla macchina.

altre annotazioni:
La via è stata aperta dal basso il 15 aprile 2008 da Maura Ramella Paia, Roby Detomati con la guida alpina Gianni Lanza.