Joux (Col de) anello da Saint Vincent per il Geosito Tsailleun

sentiero tipo,n°,segnavia: ampi sentieri e sterrati - n.11-7-6-2
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Ovest
quota partenza (m): 570
quota vetta/quota massima (m): 1638
dislivello salita totale (m): 1200

copertura rete mobile
vodafone : 100% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: franco@A erba olina
ultima revisione: 14/01/13

località partenza: Saint Vincent (Saint-vincent , AO )

cartografia: Valle Centrale n.13 1:25000 ed:l’Escursionista editore

vedi anche: http://www.andarpersassi.it/escursioni-geologiche/geosito-ponte-romano/

note tecniche:
Escursione a basa quota che offre un ottimo panorama sul fondovalle Valdostano e raggiunge il Col de Joux; valico tra il centro valle e la valle di Gressoney.
Nella parte iniziale dell’escursione si ha l’opportunità di visitare i resti del Ponte Romano (posto sulla via delle Gallie) e dell’interessante Geosito dell’area “Ponte Romano – Tsailleun” compresa tra le frazioni di Cillian e Feilley (Vedi Bibligrafia).

descrizione itinerario:
L’escursione ha inizio dall’area verde e di parcheggio in prossimità del Ponte Romano (via del ponte romano); area che si raggiunge provenendo dalla ss 26 che sale da Ivrea, svoltando al bivio per Saint Vincent, appena superate le curve a Montjovet.

Nei pressi del parcheggio 570m si visitano i resti del ponte romano. Nei pressi è evidente anche l’inizio del sentiero n.11, segnalato, che conduce a Cillian. Percorsi qualche centinaia di metri al primo bivio (610m segnalato con palina), si svolta a dx (sent n.103) per raggiungere e visitare il Geosito e il punto panoramico (635m) con ampia visione a sx sulla parte sud della fondovalle e a dx l’ampia conca del fondovalle Valdostano (nord). Vedi bibliografia per i contenuti che l’area offre.
Proseguendo sull’evidente sentiero si aggira il promontorio raggiungendo prima la strada asfaltata che scende a Feilley (645m) e poi immettendosi a sx in quella che proviene da Cillian e sale al col Tzecore. Percorsi pochi metri in direzione Saint Vincent, si sale per un sentiero (palina n. 9) che a dx porta alla “marmitta dei giganti” (655m), mentre diritto, su traccia di sentiero, si raggiunge invece la strada che sale a Valyre (700m), dove inizia, ben segnalato, il sentiero n.7.
Sentiero che sale, sempre evidente sino a Lenty (1005m) (nei pressi la bella chiesetta della Visitazione).
Si prosegue, a lato delle case (sent. n.7) a raggiungere Salirod (1100m); alla chiesa di s. Bartolomeo si prosegue a lato in salita, ora sul sentiero n.6, che ormai fuori dal bosco, sale e attraversa la strada, raggiunge le case di Grand Rhun (1350m) per proseguire, successivamente, su ampio sterrato che raggiunge la pineta e fuoriesce all’ampia area degli impianti di Palud (1620m). Di li a poco, seguendo la segnaletica si raggiunge il Col de Joux (1638m).
Il rientro avviene per il sentiero n.2 che inizia (1600m) sulla sx della strada che scende dal colle in direzione Saint Vincent nei pressi dell'abitato di Joux. Seguendo le scarne indicazioni, si lasciano le case sulla sx e si raggiunge Petit Rhun (1310m), da dove conviene risalire un tratto di strada asfaltata per il Col de Joux e intercettare il sentiero n. 6 dove questo fuoriesce sulla strada nei pressi di un tornante a valle di Gran Rhun. Si percorre un tratto del sentiero n.6 (fatto in salita) sino Salirod (1100m), raggiunta la strada, la si percorre a dx per poche decina di metri, dove sulla sx prosegue, a scendere, l’ampio sentiero n.6 che attraversa il bel bosco, raggiunge i pressi del ponticello sul torrente (935m) per proseguire a dx sino a raggiungere Moron (810m).
Raggiunte le prime case la mulattiera/stradina si tiene a sx della strada asfaltata, attraversa il borgo e raggiunge la chiesa di S. Maurizio (790m), in bella posizione panoramica.
Nei pressi della chiesa partono due sentieri che ci permettono il rientro. Il n.9 poco a monte della chiesa attraversa da subito il torrente e ne percorre parallelamente la sx orog sino a Cillian.
Mentre il secondo inizia poco a valle della chiesa, sul lato sx, sentiero n.11, passa ai piedi delle Falesie di Moron (700m), scende, attraversa il torrente, e raggiunge Cillian 620m.
Attraversato Cillian, sempre seguendo le indicazioni (sentiero 103 - Via Francigena), si raggiunge il breve il primo bivio (610m) che abbiamo incontrato nel salire (quello a cui abbiamo svoltato a dx per accedere all’area del Geoparco) da dove, proseguendo a scendere, in breve si raggiunge il parcheggio di partenza.