Vautero (Rocca) Falesia Rocca Vautero

difficoltà: dal 5 / al 6c
esposizione arrampicata: Varie
quota falesia (m): 700
lunghezza min itinerari (m): 10
lunghezza max itinerari (m): 100

copertura rete mobile
vodafone : 90% di copertura
tim : 100% di copertura
3 : 100% di copertura

contributors: Brusch michele motta enricogtt
ultima revisione: 11/09/17

località partenza: Roletto (Roletto , TO )

bibliografia: http://www.caiuget.it/wordpress/wp-content/uploads/2012/06/rocca-vautero.pdf

accesso:
Dal municipio di Roletto proseguire su via Costa per circa 1,5 Km, svoltare poi a destra in via Verdi seguendo la direzione "Bosco di Roletto" e proseguire per circa 300m. Dopo aver lasciato l'auto nello spazio a parcheggio di via Verdi, proseguire a piedi su strada asfaltata ancora per 500m tenendosi sulla sinistra (indicazioni "Bosco di Roletto"). Proseguire poi su sterrato (sentiero David Bertrand); dopo circa 15 minuti di sterrato, raggiungere per traccia la base della Rocca che si intravede a destra, oppure proseguire e in corrispondenza di un tornate a sinistra, lasciare il sentiero David Bertrand ed imboccare sulla destra il sentiero segnato con bolli bianchi/gialli che conduce in 100m in discesa alla base della Rocca (Lato S); salendo dalla base lungo il lato W si incontrano i monotiri. Raggiungendo la faccia posteriore della Rocca si incontra il monotiro "Vai su" che è a nord,vicino alla scala, e inmonotiri "Il diedro lì dietro" e "La Vela" che sono sempre a nord, seguendo la parete che scende oltre a scala di legno a sinistra per una trentina di metri.

note tecniche:
Le vie sono sul lato sud e sono segnalate alla base da targhette in legno. Soste attrezzate con catene e anelli di calata. Spittatura plaisir. Corda singola e discesa per comodo sentiero, oppure due corde e discesa con doppia da 60 m. I monotiri sono a Ovest e a Nord.

descrizione itinerario:
Vie partendo da destra:
- VIA MASSO ERRANTE: 2L 5a 4c (possibile in tiro unico, 65 m)
- VIA ANDREA GUIDO MICHELE: 3L 5b - 6a - 5c (sconsigliabile unire i tiri, anche se brevi)
- DIEDRO E BASTA: 5c monotiro presso lo spigolo SW (corda da 60m)
- via senza nome: (IV/V?) camino a tratti sporco e terroso schiodato, attacco segnalato da freccia rossa, sosta su albero in cima. Utili friends, anche grossi.
- Monotiro attualmente senza nome: 5c+? monotiro chiodato a fix verdi, bello ma un po' sporco.
- PASSA DRITTO: 6b monotiro chiodato a fix verdi, movimenti molto belli ma roccia a tratti leggermente lichenata.
- VAI SU: 6a monotiro a strapiombo 10m
- IL DIEDRO LI' DIETRO: 5c (monotiro nuovo-grado da confermare). Diedro con fessura per i primi 10 metri e poi spostamento sinistra - destra su serie di piccoli tetti e muretti con sporgenze (20m). Monotiro nuovo, il grado proposto è da confermare/rivalutare con le prossime salite.
- LA VELA: 6c (monotiro nuovo-grado da confermare) partenza su cortissimo simil-diedrino, poi lama di roccia da sfruttare per risalire e dopo muro tecnico. Uscita su balconata e traverso a destra poi dritto su sporgenze fino in sosta. Monotiro nuovo, il grado proposto è da confermare/rivalutare con le prossime salite.

altre annotazioni:
La via più lunga (Via Andrea Guido Michele - 3 lunghezze) è in ricordo degli istruttori del CAI UGET scomparsi nel 2009 durante la traversata della Meije. Apritori S. Tosetti, C. Prete e Vilfredo Vai attrezzata con il supporto di C. Galvan e Valerio Vai.