Sanetsch - Montons Follomi

difficoltà: 6b+ / 6b obbl
esposizione arrampicata: Sud-Est
quota base arrampicata (m): 2250
sviluppo arrampicata (m): 300
dislivello avvicinamento (m): 200

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: quelo64
ultima revisione: 01/08/11

località partenza: Col du Sanetsch (Gsteig bei Gstaad , Saanen )

bibliografia: J. Von Kanel Schweiz Plaisir West

note tecniche:
Classicamente considerata una delle vie "semplici" di introduzione al Sanetsch, in realtà è un'arrampicata non banale perchè i passaggi chiave sono abbastanza obbligatori, nello stile molto particolare del posto che esige grande tecnica di piedi e di movimento, mentre la chiodatura è decisamente distanziata sui tratti meno difficili.

descrizione itinerario:
Accesso: da Sion si sale a Savièse e Chandolin e quindi al Col du Sanetsch (30 km). Scollinato in versante bernese, si scende per due km e si parcheggia ad uno spiazzo in riva al lago presso un casottino in legno (bagni). Per un comodo sentiero si sale in 30 minuti circa alla base della parete. Attacco (scritta) sullo spigolo che divide il versante sud più verticale da quello sudest di placche più appoggiate.
L1, 30 m, 5c (5 fix). Per un diedrino a sinistra ad un piccolo tetto ben ammanigliato, poi diedro seguente.
L2, 30 m, 5c+ (5 fix). Tiro un po' forzato sul pilastro di bella roccia, passo difficile evitabile a sinistra.
L3, 20 m senza difficoltà (1 fix). Trasferimento a destra su cengia.
L4, 40 m, 6b+ (7 fix). A sinistra si supera un diedrino (fix con cordone) e quindi si obliqua a sinistra su risalti di bella roccia per prendere un bel diedro non difficile.
L5, 35 m, 6b (6 fix e 1 clessidra). Verso destra si entra in un diedro liscio e si esce sullo spigolo di destra (passo delicatissimo e obbligato), per proseguire poi per una rampa che torna leggermente a sinistra sopra la sosta.
L6, 30 m, 6b (4 fix e una clessidra). Strapiombo a sinistra della sosta, poi per una bella placca leggermente a sinistra in sosta.
L7, 20 m, 5c (4 fix). Si segue l'evidente lama poco a destra della sosta, non difficile ma nemmeno banale.
L8, 35 m, 6b (6 fix). Poco a sinistra per uno splendido muro di placche, poi si evita a destra uno strapiombo e si esce ad una sosta molto esposta.
L9, 40 m, 6b (4 fix). Un passo difficile su muretto giallo a destra della sosta porta ad una zona di rocce più semplici. Si superano senza grosse difficoltà la barra arenacea e quindi l'ultimo muretto, uscendo in cresta.

Discesa: a piedi per i prati retrostanti tenendo la destra per raggiungere un intaglio di cresta da cui ci si abbassa sul lato sudest per canali ghiaiosi e saltini di roccia (bolli blu), rientrando in circa 20-25 minuti alla base delle vie.