Pain de Sucre Jour de fetè

L'itinerario

difficoltà: D+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: IA902
ultima revisione: 09/07/11

località partenza: le Villar d'Abbas (Uvernet-Fours , 04 )

punti appoggio: gite d'etape a Barcellonette

note tecniche:
Accesso:
Da Barcelonnette seguire la strada per il Col de la Cayolle fino a Villard d’Abas Parcheggiare in uno slargo a destra dopo un ponte nei pressi di un edificio del Parco del Mercantour. Presso la curva prima del ponte prendere il sentiero per il Col de Cloche , risalirlo per diversi ripidi tornanti fino a giungere ad una biforcazione, proseguire a sinistra (a destra traccia verso il Petit Cloche).
Continuare su sentiero più dolce fino ad arrivare presso le case diroccate della Cloche . Continuare fino ad un promontorio sormontato da una grande croce di legno.
Dalla croce andare a destra fino a raggiungere la pietraia posta alla base della parete. L’attacco è nel punto più basso della parete, in prossimità di una chiazza di roccia bianca. 1.45/2 h dall’auto.

descrizione itinerario:
L1: salire un muro verticale obliquando sulla sinistra, attraversare una breve cengia e risalire una bella placca sul suo lato sinistro, quindi per rocce facili raggiungere la sosta su un comodo terrazzo. (IV+, III, V)
L2: salire per facilmente verso un muro fessurato. Salire la fessura, superare un secondo muro e raggiungere un terrazzo dove sostare. (5c, 5b)
L3: salire un placca compatta, obliquare a destra verso una rampa ascendente (5b). superare una bella placca verticale fino a raggiungere la base di un evidente tetto(5a). superarlo sfruttando una fessura posta alla sua destra (5c o A0). Proseguire dritti su placca fino ad un terrazzino. (5b, 5c, IV)
L4: Superare un muro leggermente strapiombante (5c) continuare (4c e poi 4a) per facili balze fino ad un comodo terrazzo. (5c, IV)
L5: salire una placca a sinistra quindi proseguire su uno sperone fino ad un terrazzo. (IV+, IV)
L6: superare un diedro fessurato fino ad un terrazzino (5a), quindi un muro verticale lungo una fessura (5b). (5c) fino ad uscire su un gendarme, traversare a sinistra verso una placca, superarla in obliquo a sinistra (5a) fino ad una cengia di sosta. (5b, 5c)
L7: traversare la cengia, superare un muro strapiombante, proseguire per un marcato sperone, fino alla sosta. (5c, IV)
L8: seguire una facile cresta, sostare presso un gendarme (III)
L9: superare il gendarme, scendere dalla sua punta su una grande cengia (5a, sosta da attrezzare).
L10: risalire un camino fino ad un gradino a destra, superare una placca fessurata , poi per facili rocce si raggiunge la cresta sommitale (5a, 5b, IV, sosta su uno spit).

Dalla sosta seguire la cresta orizzontale, quindi seguire degli ometti e una traccia di sentiero fino in cima (passi di II, croce di legno, panorama fantastico)

Discesa: dalla croce tornare indietro per una ventina di metri e scendere per la cresta ENE, seguire delle tracce di sentiero, (anelli resinati, bolli rossi, passi di II), eventuale doppia sulla verticale del colle est