Basagne (Roc) da Thumel per il Rifugio Benevolo

difficoltà: F+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 1868
quota vetta (m): 3222
dislivello complessivo (m): 1353

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: bisa62
ultima revisione: 26/08/10

località partenza: Thumel (Rhemes-notre-dame , AO )

punti appoggio: Rifugio Benevolo 2285 m

note tecniche:
Lungo avvicinamento per morene utili i ramponi

descrizione itinerario:
Accesso:
arrivando in val d'Aosta sulla autostrada uscita Aosta Ovest e quindi proseguire fino a Villeneuve e salire in direzione Valsavarenche - Val Di Rhemes. Al bivio si prosegue per la Val Di Rhemes che si risale interamente, fino a Thumel dove si parcheggia nel grosso piazzale sterrato a bordo strada (d'estate a pagamento).

Dal parcheggio di Thumel, si continua per alcune centinaia di metri per la stradina asfaltata, fino ad un bell'alpeggio dove si trova un bivio: consigliabile per evitare di raggiungere il rifugio per la sterrata, imboccare a sinistra il sentiero n.13 per il Rifugio Benevolo; il sentiero sale dolcemente nel centro del vallone sulla sponda idrografica sinistra del torrente, passando accanto ad una cascata e una gola scavata dall'acqua.
Si continua sul sentiero principale sempre evidente, fino a ritrovare la strada nei pressi di un ponte e di una bella cascata. Si prosegue attraversandolo e poi con una serie di scorciatoie si perviene al Rifugio Benevolo posto su un cucuzzolo in posizione panoramica.
E' anche possibile, prima del ponte precedente, individuare un sentiero segnato ma poco frequentato (13D) che permette di abbreviare leggermente il percorso, portando già oltre il Rifugio Benevolo, però il percorso è più ripido e faticoso.
Dal Rifugio Benevolo proseguire lungo il vallone in direzione del col du Fond con l'itinerario 13c. Passato il Truc S. Elena portarsi in mezzo al vallone sempre in direzione del colle iniziare a salire lungo le morene fino a raggiungere il ghiacciaio, salirlo senza difficolta e raggiunto il colle passare sul versante francese, prendere la cresta di rocce rotte e sfasciumi per raggiungere la punta.