Comino Gianni (Bivacco) da Arnouvaz

difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Est
quota partenza (m): 1769
quota vetta/quota massima (m): 2430
dislivello salita totale (m): 661

copertura rete mobile
vodafone : 26% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: Brunello 56
ultima revisione: 20/08/10

località partenza: Arnouvaz (Courmayeur , AO )

cartografia: Carta L’Escursionista, Fg. 1, Monte Bianco – Courmayeur, Scala 1:25000

bibliografia: L. Zavatta – Le Valli del Monte Bianco – L’Escursionista Editore

note tecniche:
Come correttamente affermato da L. Zavatta, sembrava quasi impossibile collocare un bivacco in questa posizione inaccessibile, e invece c’è un sentiero che vi arriva, secondo un percorso mai difficile, con un solo passaggio un po’ più complicato.
Il panorama è notevole, su Triolet e alta Val Ferret, con vista su Grand Combin e Mt. Velan.

descrizione itinerario:
Da Arnouva, ove termina la strada asfaltata della Val Ferret, si segue la strada sterrata per il Rifugio Elena. Si passa l’Alpeggio di Arnouva desot e al primo bivio si imbocca, a sinistra, il sentiero n. 22 per il bivacco (palina segnavia). Si passa un ponte sulla Dora, un altro sul torrente che scende dal Triolet, e si segue poi il sentiero che costeggia la morena del ghiacciaio sulla sua destra idrografica.
Il sentiero si stacca poi dalla morena e volta a sinistra inerpicandosi, sempre ben marcato, sul pendio scoperto.
Dopo un paio di passaggi un po’ ripidi, si arriva all’unico punto un po’ difficile, il passaggio di una placca rocciosa, che si suggerisce di passare mantenendosi sulla sua destra. Oltrepassata la placca, dopo un breve tratto si vede in alto il bivacco che si raggiunge senza difficoltà.