Caporal Sole Nascente

difficoltà: 7b+ / 6a obbl
esposizione arrampicata: Sud-Est
quota base arrampicata (m): 1500
sviluppo arrampicata (m): 200
dislivello avvicinamento (m): 200

copertura rete mobile
wind : 80% di copertura
vodafone : 100% di copertura
tim : 73% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: marco77
ultima revisione: 05/09/10

località partenza: Galleria di Ceresole (Noasca , TO )

punti appoggio: Noasca ostello

cartografia: Rock Paradise

bibliografia: Rock Paradise

note tecniche:
Il primo tiro,dato sulla guida A2+ è stato risistemato in occasione delle riprese di un film sul nuovo mattino,per cui il tratto di artif risulta molto facilitato attualmente per la presenza di cordini e risistemati e un paio di protezioni in più.

descrizione itinerario:
Risalito il canale fino a circa 50m dopo l'attacco del Lungo Cammino dei Comanches,attaccare la fessura che sale dritta partendo da una nicchia con a sx un grosso masso. Risalirla integrando con friends fino al 2 camalot (6b+ max) per il primo tratto verticale, poi si abbatte leggermente per ritornare verticale se non strapiombante dopo pochi metri. Da qui salire verso sx seguendo ancore la fessura principale che sotto un tettino presenta un buon rovescio (6c) e da qui moschettonare un chiodo a pressione poi uno spit. Qui inizia il tratto di A2+ su vecchi nut martellati e copperheads. Superarlo e ribaltarsi sulla terrazza soprastante.
Cominciare un lungo traverso a dx tenendosi BASSI e incrociando dopo pochi metri la sosta del primo tiro del Lungo Cammino dei Comanches; superarla e traversare fino a raggiungere lo spigolo all'estrema dx della parete (6a max,qualche chiodo), e poi risalire facilmente fino a un terrazzino dove c'è la sosta.
Da qui breve lunghezza in fessura appoggiata porta alla base di un diedro fessurato ascendente a sx dove c'è una sosta comoda.
Salire in dulfer per circa 5m (faticoso) e ristabilirsi su un terrazzino a sx. Traversare e riprendere un nuova fessura per altri 5m circa di nuovo da salire con dulfer (friends fino al 3). Sosta subito sopra vicino ad un alberello.
Da qui bella lunghezza in fessura leggermente appoggiata (6a qualche chiodo) con qualche bel passaggio per uscire sulla rampa soprastante.
Sosta in piena placca appoggiata alla base di un muro strapiombante.
Dalla sosta traversare a sx e raggiungere un diedro fessurato (3 chiodi) e risalirlo per circa 5m per poi ritrovarsi sulle placconate sommitali.
Salire ancora un ventina di metri e raggiungere la sosta finale.
Da qui traversare a dx in discesa per raggiungere la sosta dell'ultimo tiro di Rattle Snake da dove ci si cala con 3 doppie da 60m.