Tour del Monte Bianco (CCW) Tappa 5: Les Chapieux – Entreves

difficoltà: BC / BC   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 1554
quota vetta/quota massima (m): 2514
dislivello salita totale (m): 1150
lunghezza (km): 32

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: sergio meroni
ultima revisione: 24/08/12

località partenza: Les Chapieux (Courmayeur , AO )

punti appoggio: Gitè d'ètape

cartografia: 1:50.000 n. 4 Massiccio del Monte Bianco Istituto Geografico Centrale – con riferimenti alle Gitè d’etape 1:50.000 n. 2

note tecniche:
Questa proposta si sviluppa in 5 tappe, attraverso 3 Nazioni, Italia – Svizzera – Francia, lungo 5 grandi vallate principali, con sviluppi altimetrici abbastanza significativi, dove ad una buona tecnica di discesa, necessita una perfetta preparazione fisica. Indispensabile, una bike in perfette condizioni - accessori per la riparazione - indumenti e ricambi di vestiario adatti all’alta quota. Alla fine di ogni tappa, ottime possibilità di un alloggio presso alberghi e gli accoglienti rifugi –alberghetti chiamati (Gìtes d’ètape).
Periodo consigliato – da metà Giugno a metà Settembre – accertandosi se necessario della percorribilità dei passi di alta quota.

Informazioni dettagliate in parte sono state raccolte in www.tourmontebianco.it e www.gites-refuges.com.

Cartografia utile:
1:50.000 n. 4 Massiccio del Monte Bianco Istituto Geografico Centrale – con riferimenti alle Gitè d’etape
1:50.000 n. 282S Martigny Cartina nazionale Svizzera - T.C.I. 1:50.000 n. D61 Gruppo del Monte Bianco

descrizione itinerario:
Km. 31,5 Dislivello salita m. 1150 Dislivello discesa m. 1260 Tempo Ore 5

Les Chapieux – inizio sterrato (ore 0,40) - al Col de la Seigne (ore 2) – a Entreves (ore 2)

Senza dubbio la tappa più semplice e logica, che conclude questo tour. Da Les Chapieux 1554, per strada asfaltata, si sale in alta valle fino quasi al suo termine, per poi seguire con logica le indicazioni per il Col de la Seigne 2514.
All’inizio una strada sterrata sale al colle con una buona ciclabilità passando nei pressi del Rifugio Mottes, poi alla fine di alcuni tornanti, inizia un tratto abbastanza lungo e faticoso a spinta, mentre in avvicinamento al colle, nuovamente si sale in sella e se le condizioni fisiche sono ancora eccellenti si arriva al colle in sella alla bike.
Senza dubbio alla spettacolarità del paesaggio circostante, ora possiamo aggiungere anche la nostra soddisfazione personale di essere certi di aver portato a conclusione un tour che resterà senza dubbio impresso nella mente e nei nostri ricordi anche con il passare degl’anni.
Ora non rimane che portare a termine il tour con la lunga discesa.
Prima parte molto bella e divertente lungo il Vallone de La Lex Blanche, con passaggio dal Rifugio Elisabetta, poi lungo la più pedonata e trafficata Val Veny, per scendere velocemente a Courmayeur e con una breve risalta a Entreves.