Couloir della scoperta

L'itinerario

difficoltà: III / 4+   [scala difficoltà]
esposizione: Nord
quota base cascata (m): 1150
sviluppo cascata (m): 500
dislivello avvicinamento (m): 150

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: scaltro
ultima revisione: 18/01/10

località partenza: Alte Kaserme (Zwischbergen , Brig )

cartografia: CNS 1309 SIMPLON scala 1:25.000

bibliografia: DELL'ORO GIORGIO-DE LUCA STEFANO-PELLIZZON MAURIZIO, GIARDINI DI CRISTALLO, VERSANTE SUD

descrizione itinerario:
lungo la strada del Sempione passato Gondo, proseguire oltre il paravalanghe di MEETING WALL e DIABOLIK. Oltrepassato un corto viadotto si imbocca subito un altro paravalnghe, terminato il quale un grande piazzale di fronte ad un edifico permette di parcheggiare (località Alte Kaserme).
Ritornare fino all'uscita della galleria, punto in cui un ponticello in legno permette di attraversare il fiume.
Scendendo lungo la riva destra del torrente si raggiunge in breve la base dello stretto canale iniziale (15 min.).
Se il primo tratto non fosse in condizioni si può raggiungere il salto successivo lungo il sentiero di discesa che salendo a destra nel bosco, incrocia il canale proprio alla base del secondo risalto (35 min.). Itinerario con un notevole dislivello che partendo direttamente dal fiume sale lungo un canale fin sotto le rocce sommitali del Seehorn.
La cascata si sviluppa in quattro distinti risalti. Il terzo rimane nettamente staccato dai primi due e supera una verticale candela di 20 m di altezza. Oltre la candela si arriva alla base dell'ultimo largo scivolo alla sinistra del quale sale lo stretto nastro di ghiaccio della variante GIBBA.
La salita può facilmente essere abbandonata alla fine di ogni singolo risalto. Le prime due sezioni sono infatti le più percorse con difficoltà che non superano il 4°. A parte qualche chiodo presente lungo la la cascata le soste dvengono fatte quasi esclusivamente su ghiaccio.
DISCESA: si effettua a piedi sul lato sinistro della cascata fino ad incontrare il solito sentiero che dall'alpe Figina scende ad Alte Kaserme