Grand Creton, sella q. 2870~ a E/NE da Mottes

tipo itinerario: incassato in stretto fondovalle
difficoltà: BS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Est
quota partenza (m): 1650
quota vetta/quota massima (m): 2870
dislivello totale (m): 1200

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: citta
ultima revisione: 31/03/10

località partenza: Mottes (Saint-Rhemy-En-Bosses , AO )

cartografia: IGC 1:50000 n.4 Monte Bianco

note tecniche:
Vale la pena fare 1200 m di dislivello per arrivare su un colle che sulle carte non è neanche segnato? Secondo me sì, se il vallone è così bello e i pendii così adatti alla discesa sugli sci.
Il vallone è quello che da Mottes si vede chiaramente guaradando verso le montagne innevate, diviso in due da un'affilata cresta di morena. E' situato tra il vallone del col Serena e la coma di Merdeux, che porta al col di Malatrà.

descrizione itinerario:
Da Mottes si segue la stradina che porta verso l'imbocco del vallone di col Serena, ma, invece di imboccarlo sulla sinistra o piegare sulla destra verso la comba di Merdeux, si sale diritti nell'evidente vallone. Per accedervi, se c'è neve, conviene passare su un costone abbastanza stretto (sotto una piccola bastionata rocciosa) e con qualche cespuglio, che consente di accedere al vallone vero e proprio. Si sale poi su pendii sostenuti, passando a sinistra della spettacolare Testa di Face. Dove, infine, il pendio diventa più piatto si prosegue fino a raggiungere l'evidente colletto che da sulla comba di Merdeux. Salendo, si presenta anche una serie di ripidi colletti, da affrontare sicuramente con neve ben assestata.