Cascade du Mône

difficoltà: I / 4   [scala difficoltà]
esposizione: Nord
quota base cascata (m): 1600
sviluppo cascata (m): 250
dislivello avvicinamento (m): 300

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: jeanjoyeux
ultima revisione: 11/02/08

località partenza: les Lanches (comune de Peisey-Nancroix) (Peisey-Nancroix , 73 )

note tecniche:
Questa segreta valle del massiccio della vanoise, ai cospetti del mont Pourri (3779) a nord e del dome de Bellecote (3400) a sud, potrebbe essere paragonata al pian della mussa per i mostri che nasconde, che sono almeno altrettanto alti, sicuramente altrettanto o più difficili, e decisamente più numerosi...
Ma difficilmente in condizioni più di qualche settimana data l'esposizione.
Questa cascata è quella più spesso in condizioni, dato che sta in una gola che non vede mai il sole. è decisamente estetica, oltre che situata in un posto magico.
Peccato sia cosi' lontana dall'italia...

descrizione itinerario:
Dal parcheggio risalire di fianco alla pista di fondo, sulla parte riservata ai pedoni.
Si raggiunge in un quarto d'ora un paesello di baite perse in mezzo alla neve, dal quale si intravede, guardando sulla propria sinistra il solco del flusso ghiacciato. Si prende la direzione di quest'ultimo, a vista, fino a raggiungere la sua base, in un ambiente molto intimo e freddo.
L1, L2 : facili e corti, portano alla base del muro centrale, nonché tiro chiave.
L3 : tiro di 40m molto sostenuto a 85 con qualche passaggio verticale, la cui difficoltà varia da un anno all'altro. Comunque non più di 4.
L4 a L7, successione di salti più corti, molto carini, che possono ricordare "les formes du chaos" a Ceillac, dato che sono tutti balzi che permettono a più cordate di scalare contemporaneamente senza bombardarsi.