Badile (Pizzo) via diretta Giulio Fiorelli

difficoltà: 6b / 6a obbl
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 2950
sviluppo arrampicata (m): 350
dislivello avvicinamento (m): 350

copertura rete mobile
tim : 80% di copertura

contributors: enricotom
ultima revisione: 14/05/09

località partenza: Bagni Masino (Val Masino , SO )

punti appoggio: Rif. Gianetti 2534 m (raggiungibile in circa 3 ore da Bagni Masino), bivacco Redaelli, 3308 m (in ci

cartografia: Masino - Bregaglia - Disgrazia, G. Maspes

bibliografia: Masino - Bregaglia - Disgrazia, G. Maspes

note tecniche:
Via con arrampicata piuttosto varia, con tre parti distinte; una prima parte compatta e strapiombante ma con chiodatura abbondante, una seconda più facile senza percorso obbligato, una terza parte con rarissimi chiodi e da proteggere quasi per intero con materiale da incastro. Materiale: 12-14 rinvii, serie completa di friends fino almeno al 3 o 3,5 camalot (event. raddoppiando le misure più grandi), piccola scelta di chiodi per rinforzare le soste, dadi anche grossi, una staffa.

descrizione itinerario:
Avvicinamento: dal rifugio Gianetti seguire verso nord la traccia della via normale, segnata con vari ometti, abbandonandola in corrispondenza di una evidente costola (40 min. circa); scendere una decina di metri per terreno franoso e poi traversare lungamente fino all’attacco della via, al centro della parete in corrispondenza di una marcata fessura leggermente obliqua a sinistra; visibile in alto il cordone della prima sosta (1 ora circa dal rifugio). L’attacco può essere reso problematico da nevai residui che possono rendere necessari i ramponi(informarsi presso il gestore del rif. Gianetti).

L1 IV IV+ 35 m
L2 V VI A1 (o VII+) 45 m
L3 VI A1 (o VII+) VI V 35 m
L4 V V+ IV II 40 m (sosta da attrezzare sul margine sinistro della cengia, sotto a un bel diedro; a destra – piazzola di sosta evidente, in alto chiodo con fettuccia - sale la classica via Molteni)
L5 V V+ 50 m
L6 IV V V+ V 50 m tre soste attrezzate, (di cui una recente con due fix inox, forse di un'altra via che incrocia lì la diretta?)
L7 V V+ VI V 35 m
L8 V V+ V 35 m
L9 V A1 (o VII-) VI A1(o VI+) 40 m
L10 V+ VI- V+ V+ 35 m (sosta su chiodi in placca a destra del diedro, molto scomoda. Possibilità di salire pochi metri rientrando a sinistra nel diedro sostando più comodamente su friends)
L11 V+ IV III 45 m (la via esce in corrispondenza del bivacco fisso a pochi metri dalla cima del pizzo badile)

Discesa: seguire la via normale verso sud-sud ovest, segnata con bolli rossi, frecce e ometti, con numerose calate attrezzate su anelli cementati o comunque su ancoraggi affidabili, in gran parte però evitabili disarrampicando (I-II passi di III).