Grand Aréa - Traversata da Villard-Late

difficoltà: BRA / PD-   [scala difficoltà]
esposizione: Varie
quota partenza (m): 1600
quota vetta/quota massima (m): 2869
dislivello totale (m): 1350

copertura rete mobile
altri : 80% di copertura

contributors: andrea72
ultima revisione: 02/04/07

località partenza: Chantemerle (Saint-Chaffrey , 05 )

cartografia: IGN 3536 OT - Briancon

note tecniche:
Eventualmente necessari i ramponi per la discesa del coluloir nord.

descrizione itinerario:
Da Chantemerle, imboccare la strada per il Col du Granon che supera l'abitato di Villard-Late.
Si prosegue quindi con l'auto fin dove le condizioni di innevamento e della strada lo permettono. Si prosegue a piedi lungo la strada (possibilità di seguire il sentiero segnalato che taglia i tornanti), quindi sempre seguendo il tracciato della carrozzabile si compie un lungo traverso in direzione N fino al bivio (cartello) per il Rif. Buffere, dove si abbandona la strada e si raggiunge una zona pianeggiante (tavoli per pic-nic nei pressi di una costruzione).
Si risale il pendio (palina che indica il sentiero estivo) raggiungendo il colletto tra la Petit e la Grand Aréa. Si prosegue quindi in un avvallamento superando alcune asperità rocciose, quindi con un traverso abbastanza ripido sul lato ovest si perviene sulla cresta sud, che seguita fedelmente porta sulla cima della Grand Aréa. Ridiscesi per pochi metri deviare a dx e raggiungere una selletta che permette di accedere al couloir sul lato nord della montagna.
Scendere per il pendio abbastanza ripido che porta velocemente alla base del canale.
Tenendosi sulla dx verso il fondo, tagliare il pendio cercando di perdere meno quota possibile, quindi con un traverso ci si porta sotto ad un colletto della Crete de l'Eychaillon che si rimonta con una breve salita (ometto sul colle).
Si scende tagliando i pendii del versante est della Grand Area, ricongiungendosi velocemente al percorso di salita.