Rotondo (Monte) da Premana, anello Bocchetta Colombana, Cima Fraina, Bocchetta di Stavello

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 950
quota vetta/quota massima (m): 2496
dislivello salita totale (m): 1900

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: irui70
ultima revisione: 06/10/19

località partenza: Premana (Premana , LC )

cartografia: Carta escursionistica 1:35000 Valsassina Valvarrone

accesso:
Premana è raggiungibile da Lecco tramite la Valsassina o da Colico salendo da Dervio sempre in Valsassina. Si arriva a Premana dove si parcheggia al comodo edificio a più piani all'inizio del paese.

note tecniche:
Escursione parzialmente ad anello di circa 26km. che sale dalla lunga Val Fraina passando il vecchio sentiero Cadorna costruita nella prima guerra mondiale, dislivello alto che con i vari sali e scendi arriva sui 1900mt. Bellissimo il panorama dalla cima.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio di Premana 950mt. si attraversa il paese portandosi ad una curva all'ingresso della Val Fraina dove un cartello indica le varie cime con tempistiche per la salita. Si percorre con moderata pendenza la lunga strada carraleche sale nella valle passando in sequenza gli alpeggi di Rasga 1083mt., Caprecolo 1357mt. e Fraina Soliva 1393mt. arrivando alla testata della Val Fraina. Da qui si prendendo le indicazioni per la B.tta di Colombana si sale il bel sentiero Cadorna rinforzato a tratti con vistosi muri a secco che con ampie e lunghe svolte arriva alla B.tta di Colombana 2206mt. dove in breve si sale alla croce di vetta della Cima Fraina 2288mt.. Ridiscesi poco sotto la B.tta di Colombana si prende i segni bianco rossi dell'Alta via della Valsassina, il sentiero taglia il versante della Cima Fraina perdendo circa 200mt. di quota portandosi sotto il versante della M.Colombana dove si ricomincia a salire con ripidi traversi attrezzati in certi tratti da catene fino a scavalcare un costone ed immettersi sul più largo sentiero della che porta in breve alla B.tta di Stavello 2201mt. (incredibile sul posto la fontanella miracolosa che sgorga da non so dove utile per rabbocco d'acqua). Da qui con un ultimo sforzo ed ancora 300mt. di dislivello si sale il bel sentiero sulla facile cresta che passa tra vecchie postazioni militari gli ultimi 300mt. della facile cresta che porta al M.Rotondo. Per la discesa scendere a ritroso fino la B.tta di Stavello dove poco sotto si riprende il sentiero Cadorna che con ampie svolte scende alla Baita Salavar 1687mt. arrivando all'Alpe Fraina Soliva 1393mt. dove si riprende il sentiero fatto in precedenza che scende verso Premana.