Zeda (Monte) e Pizzo Marona da Cappella Fina

Zeda (Monte) e Pizzo Marona da Cappella Fina

Dettagli
Dislivello (m)
1200
Quota partenza (m)
1102
Quota vetta/quota (m)
2156
Esposizione
Sud-Est
Grado
EE

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Pian Cavallone

Note
Il dislivello è approssimativo perchè numerosi sono i saliscendi tra Marona e Zeda.
Grandi panorami sui laghi sul Monte Rosa, sul Pedum e su tutte le cime Valgrandine.
Avvicinamento
Alla Cappella Fina-Memoriale degli Alpini da Miazzina
ampio parcheggio
Descrizione

Da Cappela Fina nel bosco sino a sbucare alla sella che scende dal Pizzo Pernice. Alla capplla di Pian Cavallone, tralasciare il sentiero che sale al Todano, ma imboccare il sentiero basso, da qui inizia il sentiero Bove, che a mezzacosta raggiunge la Forcola.
Se innevato meglio salire il Todano e ridiscendere.
Da qui si può risalire sul filo di cresta la Cima Cugnacorta, meglio e ben segnalato il sentiero che resta sul versante di Intragna. E’un sentiero a tratti attrezzato con catene nei punti molto esposti e oltre ed in prossimità della Marona diviene ripidissimo: è la Scala Santa, necessaria anche molta attenzione al Passo del Diavolo!
Alla Marona si trova una cappella/rifugio, ampissimo lo sguardo d’orizzonte. Il sentiero riparte dietro alla Cappella sempre sul versante di Intragna con vari saliscendi ma sempre sul filo di cresta, alcuni tratti anche esposti. L’ultimo tratto è in salita per guadagnare gli ultimi metri sino alla croce di vetta del Monte Zeda.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGM - svizzera 50.000 - Domodossola
lussi2003
04/07/2021
4 mesi fa
3 anni fa
6 anni fa
8 anni fa
Link copiato