Marona (Pizzo) Anello da Cicogna

Marona (Pizzo) Anello da Cicogna

Dettagli
Dislivello (m)
1800
Quota partenza (m)
750
Quota vetta/quota (m)
2050
Esposizione
Ovest
Grado
EE

Località di partenza Punti d'appoggio
Bivacchi Curgei e Pian di Boit, Rifugio Piancavallone

Note
Percorso interamente nel Parco Nazionale della Valgrande.
Nella prima parte, fino al pizzo Marona, salita molto dura, compensata da un fantastico balcone panoramico sul Lago Maggiore e Monte Rosa.
Il tratto dal Pizzo Marona al Pian di Boit è impegnativo, con ricerca tracce su sentiero poco battuto e nella prima parte esposto, poi da Pian di Boit a Cicogna tutto facile.
Descrizione

L’itinerario completo richiede 2 giorni di cammino, con possibilità di pernottamento negli ottimi bivacchi o rifugi che incontrate sul percorso.
Da Cicogna seguire il sentiero per Varola – Curgei – Piancavallone. Dapprima scende al torrente e poi risale ripido sull’altro versante della vallata. Dopo circa 2.30 arrivate all’Alpe Curgei (ottimo bivacco sempre aperto), dopo 3 ore siete a Piancavallone (Rifugio chiuso d’inverno).
Da Piancavallone seguite il sentiero verso la Forcola e il Pizzo Marona (Piancavallone – Pizzo Marona 2 ore circa). Sulla vetta del Marona c’è una cappelletta che può essere utilizzata come bivacco di emergenza (ma manca totalmente l’acqua).
Guardando la cappelletta, a destra c’è il sentiero che si mantiene in cresta e porta al Monte Zeda, a sinistra, invece, c’è un sentiero che scende sul ripido pendio erboso (segnavia semi cancellati: prestare attenzione!!!).
Da questo punto in poi il sentiero è riservato ad escursionisti esperti, dotati di una buona cartina, perchè la traccia è difficile da seguire.
Nel dettaglio:
– il sentiero parte a sinistra della cappella del Marona e scende subito sul pendio erboso ripido. Questi primi 200 metri sono forse i più pericolosi. Evitare assolutamente in caso di erba bagnata.
– Poi si scavalca la dorsale rocciosa sulla destra attraverso uno stretto passaggio e si scende in un canalone pieno di massi (frana). Occhio che alcuni si muovono
– In fondo al canalone, al bivio per l’alpe Corte Gemello, il sentiero piega decisamente a destra e si mantiene in quota. Questa è la parte dove è più difficile trovare i segnavia, perchè nascosti tra grossi massi e cespugli di rododendro. Ma insistete a cercarli, perchè ci sono. Abbiamo aggiunto qualche ometto di sassi per facilitare la ricerca.
– Fine dei massi, il sentiero continua sull’erba. Prima è evidente, poi si perde, poi si ritrova. Mediamente si mantiene orizzontale sulle linee di quota L’ultimo ruscello si guada piuttosto in basso, poi il sentiero sale sul primo costone. E prosegue perfettamente orizzontale su un secondo costone. In tutto questo tratto è abbastanza nascosto nell’erba, ma c’è. Quando lo si trova è evidente.
– Raggiunto il secondo costone, il sentiero torna a scendere lungo il costone stesso e si addentra nella faggeta. Da qui in poi non ci sono più problemi, i segnavia sono evidentissimi sui tronchi di faggio.
– Unica attenzione quando arrivate all’Alpe Aurà: per ritrovare il sentiero dopo l’Alpe, tenete conto che riparte esattamente dalla quota dei ruderi delle baite. Evitate di scendere nell’erba, ma tenetevi a livello e ritroverete i segnavia sugli alberi.
Arrivo all’Alpe Pian di Boit dopo circa 3 ore dal Pizzo Marona.
A Pian di Boit trovate un bel bivacco aperto tutto l’anno, con camino e disponibilità acqua.
Da Pian di Boit si segue il comodo sentiero per Pogallo e Cicogna. Tempo circa 3 ore.
Tempo totale:
Cicogna – Piancavallone: 3 ore
Piancavallone – Marona: 2 ore
Marona – Pian di Boit: 3 ore
Pian di Boit – Cicogna: 3 ore
Noi l’abbiamo fatta in 3 giorni, con pernottamento nei bivacchi Curgei e Pian di Boit.
Importante prendersi tempo abbondante per la tratta Marona – Pian di Boit, nel caso vi siano difficoltà a ritrovare la traccia.

NB: in Valgrande la copertura cellulare è quasi assente

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Carta Zanetti n.54
Bibliografia:
Valgrande, ultimo paradiso (Teresio Valsesia)
stefanoc
04.09.2010
10 anni fa

Condizioni

Link copiato