Vittorina (Torre) o Sigaro – Sperone SE

Vittorina (Torre) o Sigaro – Sperone SE
La gita
abo
4 27/09/2022
Accesso stradale
Lavori da Terme in su fino al 22 dicembre

Avvicinamento lunghetto ma dai Lagarot in su sempre bellissimo. Non abbiamo raggiunto il rifugio ma abbiamo tagliato a sx subito prima su una dorsale erbosa, puntando all’intaglio che permette di scendere nel canale, ricongiungendosi alla traccia che arriva dal Morelli. La linea di salita è un po’ “sporcata” dalla via moderna ma i fix non “disturbano” (cercando spesso il difficile). Attenzione su L1 e L2 a qualche lama staccata, roccia migliore nella seconda parte della via. L3 dopo la fessura rovescia è poco proteggibile, prevedere 1 ch. o friend piccolo. Su L4 ho tirato su dritto dal ch. giallo (muretto cattivo di IV+/V-?), meglio traversare a dx e poi tornare a sx subito dopo. Avendo una sola corda da 50m siamo scesi con 2 calate: molto scomoda la prima da raggiungere, un filo a rischio incastro la seconda. Discesa dritti per dritti nel canalone. Materiale usato: corda da 50m (forse meglio da 60m per avere margine), friend 0.4-1 (meglio avere un 2 per integrare S4), nut (utili), qualche cordino, martello (ch. tutti ben infissi). Cordata mista io in scarponi e il socio in scarpette, la placca abbonda quindi forse la sua è stata la scelta più saggia e comoda.

Come direbbe qualcuno, “partiti con ben altre intenzioni” siamo stati dirottati qui all’ultimo dal meteo avverso in valle Stura: gran bel “ripiego” su questa caratteristica torre in ambiente fantastico, con le ombre lunghe del Lourousa e del M. Stella che la fanno da padroni.

Link copiato