Viso Mozzo Diedro Michelin – Carignano

Viso Mozzo Diedro Michelin – Carignano
La gita
kikletterer
2 15/09/2018

La via merita più per la zona e i panorami, maestosi e sempre belli, e l’ambiente alpinistico che per la traccia in sé.
Carini il primo e il secondo tiro, non male anche L5 e L6, che è il tiro più duro.
La chiodatura è essenziale (più generosa sul tiro chiave) tipica di Michelin; fa sorridere chi affronta una via di Michelin lagnandosi poi della chiodatura: si sa che le sue vie sono tanto belle quanto da integrare, soprattutto se si è al limite sul grado. Utile un set di friend, noi abbiamo integrato in alcuni punti.
A mio avviso è inutile fare le soste con rischio di incastro, la discesa a piedi è rapida e comoda, benché non segnalata: dall’uscita della via ci siamo diretti verso sud-ovest senza perdere troppa quota sulla pietraia per evitare salti di roccia, in circa 20 minuti (non siamo saliti in vetta) abbiamo raggiunto il Colle del Viso, senza incrociare il sentiero di discesa dalla normale del Viso Mozzo.

Link copiato