Violetta (Punta) da Chiapili di Sopra

Violetta (Punta) da Chiapili di Sopra

Dettagli
Dislivello (m)
1252
Quota partenza (m)
1779
Quota vetta/quota (m)
3031
Esposizione
Varie
Grado
BRA
Difficoltà alpinistica (se pertinente)
F
Tipologia
Pendii ampi

Località di partenza Punti d'appoggio
Rif. Mila, Rif. Muzio

Note
Ottimo punto panoramico posto tra la Costa di Mentà e la Costa della Civetta, dal quale si gode un'ottima vista sulla testata della Valle Orco, il Nivolet, il Gran Paradiso e i suoi satelliti. Peccato che il paesaggio sia deturpato dalla presenza di numerosi tralicci. Picca e ramponi per i tratti di cresta o il pendio ovest. Gita dallo spostamento piuttosto significativo
Avvicinamento
IGC 3 - Il Parco Nazionale del Gran Paradiso
Descrizione

Dai Chiapili di Sopra 1779 m (oppure oltre, se l’innevamento e la sbarra lo permettono), seguire la strada per il colle del Nivolet, pervenendo ad un ponte a quota 2000 ca. Da qui si può tagliare un tratto di strada, costeggiando il rio che scende dalla diga dell’Agnel e poi andare ad attraversarla più a monte, puntando al pendio canale dove si inerpicano i tornanti più alti verso la diga del Serrù.
Prima di raggiungere la spianata del parcheggio estivo sotto la diga del Serrù, si risalgono i dolci pendii a destra (dir. nord) che aggirano a sinistra il Truc dell’Agnel 2394 m (buon punto panoramico), si scende alla diga dell’Agnel e la si attraversa, perdendo una cinquantina di metri di dislivello.
Raggiunta l’altra sponda si prosegue sul versante ovest, seguendo la strada o tagliandola ove possibile. In caso di buon innevamento o condizioni primaverili è possibile seguire la strada fino al primo tornante per poi abbandonarla, risalendo il bordo destro (salendo) dell’impluvio del rio che scende dal vallone che si apre a destra delle Rocce del Nivolet.
Si risale il vallone su facili pendii e, a seconda delle condizioni, si può salire in cima sia dalla cresta NE che dalla cresta SO, andando a raggiungere con un tratto ripido la depressione posta tra la Costa della Civetta e la base della cresta che la si risale fino in cima.
Con poca neve, attenzione ai buchi tra i massi accatastati; con tanta neve, attenzione alle cornici. E’ possibile raggiungere la cima anche dal versante ovest (discesa scialpinistica pendenza 35/40°).

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGC 3 - Il Parco Nazionale del Gran Paradiso
pr18
14/05/2006

Nelle vicinanze Mappa

15 anni fa
18 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 2304m 3.1Km

Lago Agnel

Stazione Meteo
Stazione Meteo 1581m 5.5Km

Ceresole Villa

Stazione Meteo
Webcam 1961m 8.3Km

Valsavaranche – Pont

Webcam
Webcam 1600m 8.4Km

Ceresole Reale – lago

Webcam
Link copiato