Villano (Punta il) Cresta SO o Accademica dal Rifugio Selleries

Villano (Punta il) Cresta SO o Accademica dal Rifugio Selleries
La gita
eugenio88
3 13.09.2020

Avvicinamento agevole fino al Colle del Sabbione. Dalla palina del colle proseguire lungo la dorsale (verso destra) e imboccare l’ingresso di un breve canale che conduce al traverso col quale ci si porterà alla Porta del Villano (abbiamo costruito un grande ometto nel punto in cui cominciare a scendere nel canale). Da qui la cresta è visibile per intero.
Rimessi in piedi alcuni degli ometti di Abo lungo il mezza costa.
Salito il primo torrione in un tiro unico, partendo dal chiodo ad anello. Ribattuto i due chiodi presenti sul tiro.
Ottima sosta in uscita (grazie Abo).
Occhio che la roccia non è sempre buona in questa sezione. Noi ci siamo divertiti ad aggiungere altri chiodi per l’assicurazione (utili un lama e un universale) che abbiamo, ovviamente, recuperato.
Placca proteggibile con friend piccoli in partenza 0.5 e 0.2 BD e con un 2 BD in uscita.
Il resto della cresta fila veloce tra conserva corta e media.
Abbiamo utilizzato una corda intera da 40m, friend dallo 0.1 al 2 BD, e i due chiodi citati in precedenza (non indispensabili).

Panorama insolito sulla val Susa e la zona del Toesca, molto particolare.
Normale di discesa breve e diretta ma con alcuni tratti esposti, da non sottovalutare in caso di scivolata.
Moltissima gente al Selleries, quasi nessuno da queste parti.
Un saluto al solitario che ha percorso la cresta prima di noi.

Grazie a Massimo Manavella per la soffiata, con Aline sempre pronta per ravanate esplorative.

Link copiato