Venezia (Punta) Via Normale per il Coulour del Porco da Pian del Re

Venezia (Punta) Via Normale per il Coulour del Porco da Pian del Re
La gita
viper
3 02/08/2013

Sono partito da Pian Melzè alle 8:00, salendo su sentiero fino al Pian del Re, e da lì proseguendo fino al Rifugio Giacoletti. Negli ultimi 100 metri di dislivello prima del rifugio è ancora presente un grande nevaio, che in parte sarebbe evitabile ma che in pratica è conveniente percorrere perché la neve è portante e ben scalinata (la neve si è mantenuta portante anche in discesa, nonostante le temperature africane di questi giorni).
Dopo il rifugio si incontrano altre due lingue di neve per arrivare all’attacco del Couloir del Porco, ma anche queste non creano problemi (non servono ramponi).
Il Couloir è quasi interamente innevato, ma se si sale lungo la via attrezzata (in pratica una ferrata) che ne risale la sponda sx idrografica, non ci pesta neve.
Dal Colle del Couloir del Porco alla vetta non c’è neve, e i passaggi su roccia finali, sotto alla croce, sono divertenti e ben appigliati (vi sono anche due chiodi).
Giornata molto calda, anche a 3000 metri, con le tipiche nuvole di calore sul versante italiano e cieli azzurri verso la Francia. Parecchie persone in giro (2 sulla Venezia, 4 sulla Udine, e molti escursionisti al rifugio).
Discesa lungo l’itinerario di salita, per uno sviluppo complessivo di 14,3 km, non proprio trascurabile per una gita che si sviluppa parecchio sul ripido.

Link copiato