Uccello (Pizzo d’) Via Oppio – Colnaghi

Uccello (Pizzo d’) Via Oppio – Colnaghi
La gita
silvia-santini
4 28.07.2020

Bella via d’ambiente e da ricercare. Roccia generalmente buona tranne l’ultimo tiro. Tutte le relazioni trovate sono differenti, facile sbagliare, in effetti in via ci sono varianti e abbandoni. Pessime condizioni dei chiodi, molti sono spezzati o con l’anello rotto, ma c’è sempre la possibilità di piazzare protezioni mobili. Quasi tutte le soste da rifare.
Sconsigliata nel fine settimana quando ci sono altre cordate, tanti sassi smossi sulle cenge, la parete scarica già tanto di suo. Tutti i camini nella seconda meta della parete erano bagnati.
1 tiro – la sosta é su un chiodo sotto una nicchia scomoda e bagnata, 5 metri più su c’è uno spuntone buono. 2 tiro – come da relazioni. 3 tiro – con 50 mt si arriva all’albero, ottima sosta. Si può fare anche in conserva. 4 tiro – 55 mt si arriva ad una comoda sosta a chiodi. Dopo la cengia non scendere nel canale ma salire qualche metro su facile strapiombetto. 5 tiro – trovati un paio di chiodi ma nessuna sosta, sbagliato sicuro. 6 tiro – probabilmente la sosta é su un chiodo a destra del canale vicino un grande masso. 7 tiro – come da relazioni. 8 tiro – dalla sosta “lotta continua” salire il camino di destra, appena si biforca(tralasciare il chiodo sulla rampa erbosa a dx) entrare in quello di sinistra, poi dritti fino in sosta. 9 tiro – verso la fine del camino si traversa a destra dove ci sono due chiodi vicini orizzontali(uno rotto). Tralasciare l’ultimo in alto nel camino. 10 tiro – a sinistra per placche e fessura si sosta su chiodo e spuntone. 11 tiro – come da relazioni. 12 tiro – si sale a destra della sosta per pochi metri, all’inizio dello strapiombo (ammanigliato ma roccia non ottima) ci sono due chiodi, 1 spezzato. Da qui si dovrebbe rientrare nel diedro a sx ma era bagnato quindi abbiamo continuato ancora dritto e traversato a sinistra su cenetta erbosa. Tralasciare i vari chiodi di abbandono nel diedro liscio e viscido, fare un passo in discesa e traversare 1 metro a sinistra, si vedono i chiodi!Sosta scomoda poco più su, 2 chiodi. 13 tiro – rampa erbosa sopra la sosta che piega sempre più a sinistra, sosta su 3 chiodi sotto un grande strapiombo. 14/15 – verso sinistra si rientra nel camino per circa 100 metri (sosta scomoda a metà) fino ad una placchetta appoggiata con due chiodi. Tralasciare tutte le varianti e gli abbandoni a destra. 16/17 tiro – entrare a sinistra nel grande camino finale(sosta a metà scomoda ma su 3 chiodi buoni), si esce su rampa detritica fino alla sella. Evidente cordone verde di sosta sulla sinistra. 18 tiro – salire pochi metri lo spigolo sopra la sosta poi traversare a destra dentro al camino/rampa erboso(c’è un chiodo). Dritti poi traversare a destra sotto un grande strapiombo. Con 60 metri si é in cima su sosta subito sotto la cresta. Attenti alla roccia e agli attriti!

Link copiato