Uccello (Pizzo d’) Heidy Superstar

Uccello (Pizzo d’) Heidy Superstar

Dettagli
Altitudine (m)
1400
Dislivello avvicinamento (m)
400
Sviluppo arrampicata (m)
550
Esposizione
Sud
Grado massimo
6c
Difficoltà obbligatoria
6a+

Località di partenza Punti d'appoggio
Vinca

Avvicinamento
Attacco:
da Vinca seguire la strada asfaltata per il Rifugio Garnerone, qui parcheggiare.
Imboccare il sentiero per tale rifugio, congiungersi con una strada marmifera che si abbandona dopo circa 100m seguendo la traccia a sinistra.
Salire il pendio fino ad un gruppo di casolari (grosso ciliegio, 0.40h). Si traversa verso sinistra, incrociando il sentiero 175 da Vinca, si sale verso il pendio cosparso di grossi blocchi, e per canale ripido ad imbuto verso la base di una inconfondibile parete bianca sovrastata da un grosso tetto. Si risale il canale sino a circa 100m dalla base della placca situata sul punto più alto, partenza di Heidy (1,00 h). Attacare dalla via "Leon", sulle placche verdi a sx salendo nel canale, fix a qualche metro da terra,
Note
12 rinvii, due mezze corde da 60m, utili, ma non indispensabili, qualche friend piccolo.
Descrizione

Salire la via “Leon”

L1: 6a+, placca tecnica difficile, 40m

L2: 4b, placca facile, 30 m

Attraversare su facile cengia fino all’attacco vero e proprio di Heidy.

L3: 5c, placca, canale erboso, 30m, sosta a dx in placca

L4: 6c, placca tecnica e continuità di dita, 40m (Tiro di “Quando calienta il sol la nela placa”)

L5: (ritornare su Heidy), 5c, diedro/fessura, 30m

L6-L7 (concatenabili): 6a, traverso tecnico e uscita in placca di forza, sosta su grande cengia erbosa, 55m

L8: 4a, cresta e poi terreno tipico apuano, 100m, sosta su spuntone qualche metro a dx dell’evidente spigolo (grande tetto sovrastante)

L9: 5c, placca tecnica, 30m

L10: 6b, traverso tecnico in ascesa verso dx, con uscita su strapiombino di forza, 40m

L11: 5c, passo difficile sopra la sosta e poi placca tecnica, 30m

L12: 5c, placche tecniche articolate, 30m

L13: 5c, strapiombino di forza subito sopra la sosta, poi più facilmente verso la cresta, 30m

L14: 4a, lunga cresta apuanica fino alla sella fra ante cima e vetta, 100m

Discesa a piedi su terreno ripido e infido per circa 40m (possibilità di breve calata su ancoraggio alla sx orografica)

L15: 6b, fessura atletica strapiombante, 40m

L16: 6a, traverso verso sx, poi fessura e più facilmente alla sosta, 40

L17: 5c, fessura e placca, fino alla sosta sui chiodi ad espansione della “Tiziana”, 40m

Si segue l’ultimo tiro della “Tiziana”

L18: 5a, dapprima a sx, poi in ascesa verso dx, brevi muretti non difficili, poi sosta su comoda cengia, 50m

Da qui, in traverso verso dx, per terreno apuanico, facilmente in breve alla via normale alla vetta

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
puzzole
15.08.2020
1 mese fa

Condizioni

Link copiato