Terra Nera (Monte) dalla Val Thuras, traversata per la cime Dormillouse e Viradantour e Colletto Clausis

Terra Nera (Monte) dalla Val Thuras, traversata per la cime Dormillouse e Viradantour e Colletto Clausis
La gita
bubbolotti
4 16/03/2013
Accesso stradale
Ok fino a Thures
Neve (parte superiore gita)
Farinosa ventata
Neve (parte inferiore gita)
Farinosa ventata
Equipaggiamento
Scialpinistica

Partenza con -8°, molto ghiaccio sulla strada fino a Rhuilles. Di qui in poi salita senza problemi su neve prima crostosa poi polverosa man mano che si saliva. Discreto caldo nei valloni incassati che precedono i pendii finali della Dormillouse. Poco prima di raggiungere la vetta si è alzato il vento e con lui il freddo polare che ci ha accompagnato fino in cima al Terra Nera. Il lungo traverso non dà problemi, un paio di traversi sembrano un po’ carichi quindi superati distanziandoci. Versante francese (meno male che non siamo scesi di lì!) con crostaccia. Vetta del Terra Nera, con croce che affiora solo per per qualche decina di centimetri, spazzata dal vento, pochi metri sotto la situazione migliora notevolmente. Discesa su ottima polvere cercando le esposizioni migliori altrimenti crosta. Peccato che le tracce vecchie si stiano solificando. Poco prima di Thuras la neve si appesantiva pur rimanendo divertente. Noiosetta e un po’ dura la strada di rientro Thuras-Ruilles. Se la parte alta non fosse stata così tracciata ci sarebbero state le 5*. Poca gente su tutti i percorsi. Dislivello effettivo da Thures poco sotto i 1800m.

Salita fatta con Bubbola, Annalisa (a cui piace la neve di oggi), gli Actis Bros (oggi in formissima!) e Paolo (prossimamente lo adotteremo ;-). Anche noi tutti Uget GSA come quelli sul Gran Roc.

Link copiato