Stella (Corno) Giacougià

Stella (Corno) Giacougià
La gita
dinoru
5 04.09.2018

Ambiente bellissimo e selvaggio, la parete ha una roccia particolare che è un vero piacere scalarla, prevalentemente di piedi con i tiri tutti belli e mai banali. Bella via per raggiungere la parte alta. Abbiamo poi continuato su barone rampante ma in realtà ne abbiamo fatto solo gli ultimi due tiri, perché al secondo tiro di questa seconda parte alta siamo finiti senza saperlo su Esprit Libre con un paio di tiri di placca impegnativi e poi traversone su cristalli di quarzo, almeno pare visto che molte vie si intersecano. Comunque bella salita. Non posso non elogiare la gestione del rifugio che oltre a delle torte fatte da loro buonissime , fanno anche il pane col curcuma: panino spettacolare, mi sarebbe quasi piaciuto fermarmi a cena. Inoltre il rifugio merita una visita per la sola camminata che da questo va alla parete in 10 minuti, dove la traccia tra i pietroni è diventata una monumentale opera di ingegneria stradale perché le pietre disposte a regola d’ arte ci permettono di camminare in piano su una pavimentazione perfetta, non degna di uno scalatore ma di un re. Viene da pensare di trovarsi su un lastricato eseguito dagli antichi Egizi o forse dai più moderni Romani appena dopo Cristo. Bella giornata con la brava Chiara

Link copiato