Stella (Corno) Giacougià

Stella (Corno) Giacougià

Dettagli
Altitudine (m)
2500
Dislivello avvicinamento (m)
900
Sviluppo arrampicata (m)
250
Esposizione
Sud-Ovest
Grado massimo
6b+
Difficoltà obbligatoria
6a
Difficoltà artificiale (se pertinente)
a0

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Lorenzo Bozano (380.710.8075, 0171.944.943)

Note
Bella via di soddisfazione.
E' spittata con spit da 10mm e con soste con 2 spit catena e maillon.
La spittatura è ravvicinata nei punti più duri (6a+, 6b+). Uno spit ogni 1-2 m. Nei punti più facili la spittatura è più lunga ma sempre sicura e rilassante psicologicamente.
Ottima via da combinare con altre sulla parete sud-ovest, onde poter percorrere un itinerario sostenuto di circa 400/450 m.
S2/II (TD)
Descrizione

La via attacca 10/15 metri a sinistra, faccia alla parete, rispetto al punto più basso dello zoccolo. Spit visibile.
I tiri sono lunghi dai 15 ai 40 m, ma eccetto i tiri (1-2) e (5-6), non si consiglia di concatenarli, poichè le corde farebbero troppo attrito.

L1) Salire dritti la placca fino a raggiungere la sosta su una comoda cengia. (5c, 4 spit, 25m)
L2) Salire decisamente a sinistra fino a portarsi su una placca sotto un piccolo strapiombo, dove si sosta. (4a, 1 spit, 15m)
L3) Superare lo strapiombo con passo atletico e proseguire sulla sinistra per placca, fino a raggiungere la sosta posta sotto un tetto. (6a/b, 10 spit, 30m)
L4) Superare il tetto passando leggermente a destra, rispetto alla verticale della sosta. Proseguire quindi dritti su una placca. (6b, 3 spit, 15m)
L5) Proseguire dritti per placca leggermente a sinistra. (5c, 1 spit, 20m)
L6) Salire lungo la placca tecnica, seguendo gli spit, prima a sinistra, per alcuni metri, quindi andando verso destra verso un piccolo diedro. Risalire il facile diedro che muore in una cengia dove si sosta. (6b+, 10 spit, 30m)
L7) Salire in diagonale ascendente verso destra per alcuni metri, quindi passare i tetti sovrastanti spostandosi a sinistra fino a raggiungere il punto dove i tetti terminano. Proseguire quindi dritti, su roccia articolata. (5c, 4 spit, 40m)
L8) Continuare pressoché dritti per un lungo tiro su roccia articolata (5c, 3 spit, 50m)
L9) Proseguire su terreno facile ascendendo diagonalmente a destra fino alla S7 della via Il Pilastro di Oscar (3, 20m)
Per raggiungere la cengia mediana, occorre proseguire per facili roccette, senza percorso obbligato. (2-3, 50m)

Discesa:
In doppia sulla via, o seguendo la cengia mediana del Corno Stella.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Via aperta da S. Bassignano, A. Grillo e M. Marantonio, 27 agosto 1998.
Bibliografia:
G. Bergese, G. Ghibaudo, Corno Stella, Versante Sud Ed., 2012
sergio
31/08/2019
1 anno fa
2 anni fa
6 anni fa
7 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
11 anni fa
13 anni fa
15 anni fa
17 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 1390m 4Km

Valdieri

Stazione Meteo
Stazione Meteo 2020m 4.8Km

Diga del Chiotas

Stazione Meteo
Webcam 2388m 9.1Km

Rifugio Questa

Webcam
Link copiato