Specchio di Iside Via del Temporale

Specchio di Iside Via del Temporale
La gita
block65
3 15/09/2011

Dopo alcuni anni, finiamo finalmente i lavori di restauro e apriamo un’uscita diretta sulla L6 che sale il bellissimo diedro sospeso e fessurato che sovrasta la S5. Questo permette, volendo, di evitare la L6 della via originale, che traverserebbe invece a sinistra su placca liscia per poi uscire sulla terrazza erbosa con blocchi. Dalla S5 salire invece direttamente un muretto con lama sottile (1 spit di partenza) e afferrare una larga fessura che si abbatte sulla cornice superiore 5c+. Portarsi quindi sotto il bellissimo diedro soprastante, inciso sul fondo e sulla sua faccia sinistra da esili ma netti fessurini. Saliro con duri movimenti al limite del 6b (nut piccoli) e uscire sulla terrazza superiore dove è stata attrezzata la sosta su due fix, ottima anche per doppie veloci per coloro che escono da Gente Distratta o dall’Arco del Re. Sull’ex diedro di artif. abbiamo smantellato la vecchia sosta precaria e ne abbiamo chiodata una a spit sulla faccia sinistra del diedro. Ora, chi sale in libera non è più disturbato dal groviglio di cordoni e può rinviarvi, chi sale in A1 vi può sostare spezzando il tiro e recuperando il materiale. Il diedro si fa tutto in libera se asciutto, con solo 2 chiodi di artif. sotto l’arco (diff, 6c, 6b, 6a +, A1, 6a). Fatto tutto salendo dal basso con l’amico otaner. Scalata stupenda in ambiente grandioso, che fa riflettere sulla maestria di Isidoro e di pochi altri fuoriclasse, che un tempo salivano dal basso, senza bucare la roccia, senza pulizia o disgaggi vari, senza lo scopo della ricerca del grado a tutti i costi.

Link copiato