Serrafredda (Paretone di) Promenade au Bord du Gouffre

Serrafredda (Paretone di) Promenade au Bord du Gouffre

Dettagli
Altitudine (m)
1990
Dislivello avvicinamento (m)
200
Sviluppo arrampicata (m)
120
Esposizione
Sud
Grado massimo
6a
Difficoltà obbligatoria
5a
Difficoltà artificiale (se pertinente)
a0

Località di partenza Punti d'appoggio
ristorante-bar Coumarial / rifugio Coda

Avvicinamento
Dal “Coumarial” prendere sentiero n° 3, all’intersecazione continuare su sentiero 3a. Superato l’alpeggio di “Serrafredda” continuare sul sentiero (3a- “allta via n°1) fin contro evidente e verticale barra rocciosa, da qui, abbandonando il sentiero, proseguire a piacere verso la sponda sinistra del vallone, dirigendosi verso la parete lungo pietraia e crinale erboso. La parete si sviluppa in modo discontinuo su entrambe i lati d’uno stretto canale. Circa 1,5 ore dal parcheggio di “Coumarial”. Per chi ha accesso alla strada interpoderale, raggiungere l’alpeggio Gouillas parcheggiando la macchina in maniera consona. Da qui per sentiero Alta Via (tor des geants) dirigersi verso Serrafredda, una volta scollinato nel piccolo vallone, sull’ultimo tornante in discesa prima dell’alpeggio seguire delle tracce di sentiero sulla sinistra (omini) risalendo il vallone sulla destra orografica fino a raggiungere, in maniera veloce e diretta la base delle “vie” (circa 30/45 min. dal “Gouillas”).
Note
Bella via propedeutica alle altre, non impegnativa ma con linea estetica ed un poco aerea su L2.
Possibile continuare su L5 di "zanzara". Tutte le soste sono attrezzate per la calata in doppia, consigliata discesa lineare su Zanzara del fiele. Come per le altre vie della parete le lunghezze non superano mai i 30mt, corda singola da 60mt, 8 rinvii, casco e normale dotazione per vie a più lunghezze in montagne.
Descrizione

L1: 4+,
L2: 6a, bella lunghezza che sfrutta con eleganza i punti deboli dello sperone strapiombante a sx del profondo canale. Bei muretti su ottima roccia a tacche.
L3: 5, muretto, ribaltamento poi facili placche.
L4: 4+, per placche fino a raggiungere “zanzara…”

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Agosto 2012, Davide Frachey e Jacopo Alberti in libera direttamente dal basso.
Cartografia:
escursionista.it
davide-frachey
18.08.2020

Condizioni

Link copiato