Sentinella di Gondo Fuga diagonale

Sentinella di Gondo Fuga diagonale

Dettagli
Altitudine (m)
900
Dislivello avvicinamento (m)
200
Sviluppo arrampicata (m)
250
Esposizione
Sud
Grado massimo
7a
Difficoltà obbligatoria
6b

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Itineratio impegnativo; decisamente più difficile delle vicine Rondini sanguinarie o Mr Magoo.
Molte protezioni da piazzare: friends camalot dallo 0.4 al 3 più qualche tcu o nuts, 2-3 chiodi eventuali, di cui uno a lama corto, martello per ribattere i chiodi già infissi, 2 corde da 50. E' possibile scendere per la via Il lungo diedro. Possibile ritirata un po da tutte le soste collegandosi alla via excalibur o utilizzando alcune piante, prevedere materiale da laciare.
Avvicinamento
Si sale a monte del paese di Gondo seguendo la strada per il sempione. Passare tra due paramassi di fronte all'ultimo benzinaio e si risalire il pendio su grnadi massi (ometti) Raggiunta la parete, seguire verso est in discesa il canale di scolo. Risalire quindi su una breve e evidente ferrata sotto delle reti.
Descrizione

Nome alla base. Si iniza con un bel fessurone vericale di 6c. Da segnalare il traverso verso destra 6a+ (4° tiro) improteggibile, un bel run-out fino in sosta. Non è il tiro più difficile ma a mio giudizio è il più duro, ovvero “mentale” .
Dalla sosta poi non farsi attrarre dai 3 spit a sinistra che sono di Geronimo ma andare ancora in traverso a destra per entrare nella fessura diedro.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
Arrampicate sportive e moderne in Ossola e Valsesia
p-pettinaroli
04/10/2009
Risorse nelle vicinanze Mappa
Link copiato