Sasso Bianco da Piaia

Sasso Bianco da Piaia

Dettagli
Dislivello (m)
1210
Quota partenza (m)
1150
Quota vetta/quota (m)
2407
Esposizione
Varie
Grado
E
Sentiero tipo, n°, segnavia
sterrata, sentiero senza segnavia

Località di partenza Punti d'appoggio
rif. Sasso Bianco

Avvicinamento
Da Cencenighe proseguire verso Alleghe fino alla località Vare. Lasciare la SR 203 e salire in direzione Pecol, Piaia. Ultimi 2 km su strada stretta (difficile incrocio) e ripida. Parcheggio del rifugio per circa 10 auto, pochissimi altri parcheggi in zona.
Note
Salita da Piaia, piccola frazione con vista strepitosa sul Civetta. Da visitare la cappella nella parte alta del paese.
Descrizione

Raggiunta Piaia, seguire le indicazioni per il rif. Sasso Bianco lungo una sterrata a tratti ripidissima che prende quota in un bel bosco con vista sulla valle sottostante, il Civetta e le Pale di San Lucano.
Al termine della strada, un tratto di sentiero conduce alla località Camp, antico alpeggio dove sorge il rifugio Sasso Nero (Privato). La conca è cosparsa di fienili in legno e la vista della parete del CIvetta è stupefacente.
Si segue il sentiero con segnavia Cai che lascia subito a sx una deviazione per F.lla Schiota e si innalza per prati inselvatichiti fino a una dorsale dove si innesta nel sentiero proveniente da Bramezza.
Per questo, superando una zona di ontanelle si arriva sui vasti prati sotto il Sasso Bianco e il Col Pian. Si sale ripidamente superando un canalino roccioso e per buon sentiero si raggiunge la sommità del Sasso Bianco mt 2407.
Panorama vastissimo su tutte le Dolomiti e la Marmolada proprio di fronte. In discesa, giunti a una forcelletta che scoscende verso la Val Pettorina, si segue la traccia che con breve salita porta alla vetta del Col Pian mt 2359, altro belvedere.
Ritorno sullo stesso sentiero a Piaia.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Carta Tabacco 1:25000 nr 015 Marmolada Pelmo
lancillotto
08.07.2018
2 anni fa

Condizioni

Link copiato