San Domenico (Convento) da Praiano, traversata a Positano

San Domenico (Convento) da Praiano, traversata a Positano

Dettagli
Dislivello (m)
600
Quota partenza (m)
30
Quota vetta/quota (m)
550
Esposizione
Sud
Grado
E

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
EE il Sentiero degli Dei per alcuni tratti esposti.
Avvicinamento
Da Positano o Amalfi con bus della SITA
Descrizione

L’itinerario descritto è una variante del noto “Sentiero degli Dei” che, nella sua forma integrale, parte da Bomerano, frazione di Agerola.
Da Praiano, raggiungibile da Positano o Amalfi con i bus della SITA, si percorre la “Via degli Ulivi”, tipica gradinata praianese e, giunti in località Capo Vettica, si prosegue per le scale di “Via San Domenico”. Il percorso si sviluppa in una bellissima vallata ricca di ulivi e vegetazione mediterranea salendo dolcemente ai 364 m. del Convento di San Domenico del XV secolo (visita e ristoro). Il luogo è sublime per la sua semplicità, pace che vi trapela e magnificenza del panorama che si intravede tra limoni e viti, dominando questi il vallone Fontanella e spaziando la vista sull’abitato di Vettica Maggiore, Positano fino ai Galli e l’isola di Capri. Il Convento è tappa finale della “Luminaria di San Domenico” del mese di agosto, tradizione che festeggia il Santo fin dal 1599. Attraversato il sagrato, il sentiero (tacche) prosegue velocemente su roccia ed in 20’ circa intercetta a m. 520 il Sentiero degli Dei (palina; tacche bianco/rosse) proveniente da Bomerano dove occorre prendere la direzione verso Nocelle/Positano (sinistra del senso di marcia, Ovest).
Seguendo un percorso molto tortuoso e spettacolare a picco sul mare, ricco di saliscendi, sicuro anche se esposto in alcuni tratti, tra passaggi rocciosi, macchia mediterranea, boschi di leccio e terrazzamenti ricavati sui ripidi versanti, si raggiunge senza difficoltà l’abitato di Nocelle (420m; 1h 30’ dal Convento di San Domenico). Da qui si può: 1) scendere sulla SS 163 Amalfitana (oltre 1500 scalini) in località Arienzo; 2) proseguire da Nocelle seguendo la segnaletica in ceramica verso il villaggio di Montepertuso (350 m), dove si giunge tramite ciò che resta della antica strada pedonale di collegamento tra i due villaggi e un tratto di strada carrabile, proseguendo poi per Positano; 3) raggiungere Positano tramite il bus della SITA (biglietti a bordo)

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Matonti Editore - Strade e Sentieri della Penisola Sorrentina e Costiera Amalfitana, 1:25000
Bibliografia:
www.cartotrekking.com
gieffe
31/03/2015
7 anni fa
Link copiato