Salè e Savi (Monti) dal Gias Cavera, anello

Salè e Savi (Monti) dal Gias Cavera, anello
La gita
diecimilapiedi
4 14/06/2020
Accesso stradale
partiti da 1500 metri, 3 km dopo San Giacomo, subito prima di un ponticello

Ottomilaseicentoventotto piedi. Bellissima giornata per tutta la mattinata, poi annuvolamenti anche minacciosi nel primo pomeriggio, che hanno fatto temere l’arrivo della pioggia che non c’è stato…Partiti da 1500 metri, 3 km dopo San Giacomo, subito prima di un ponticello (posteggio per mezza dozzina di auto): così facendo si evita il tratto di strada più stretto per le automobili, in cui l’incrocio è problematico.
In un’oretta siamo al Gias Serour (stando su tracce di sentiero sulla destra idrografica) e poi oltre fino ad intercettare il bel Sentiero dei Fiori a 2155 metri: a sinistra su una dolcissima mulattiera fino al colle Serour e quindi a destra su sentiero che taglia le pendici occidentali della nostra meta (occhio al terreno scivoloso) per raggiungere due grossi ometti e invertire la direzione fino al canalino finale con pietrisco e sassi, da percorrere con prudenza. Panoramone; ritorno al colle e su fino al Savi senza problemi su sentiero; ritorno per la via dell’andata, ma con discesa diretta dal Savi nella conca. Qualche stambecco sui pendii del Salè.
Circa 1400 metri di dsl su 15 km percorsi in meno di sette ore. Salita al Salè EE, il resto E.
Con la compagnia di Gian Mario.

Link copiato