Sache (Dome de la) dal Glacier de la Martin e discesa al Refuge de la Turia

Sache (Dome de la) dal Glacier de la Martin e discesa al Refuge de la Turia

Dettagli
Dislivello (m)
2050
Quota partenza (m)
1585
Quota vetta/quota (m)
3601
Esposizione
Nord-Est
Grado
PD

Località di partenza Punti d'appoggio
Refuge de Turia, Refuge La Martin

Avvicinamento
Torino-Aosta-Colle Piccolo San Bernardo-direzione Tignes, oppure Torino-Moncenisio-Iseran-Tignes-direzione Bourg St Maurice.
Note
Bella e lunga traversata su ghiacciai crepacciati, spesso senza traccia.
L'itinerario descritto può essere ovviamente percorso anche in senso inverso, pernottando al ref. de Turia, in questo caso però le maggiori difficoltà si incontrano in discesa (del glacier de la Martin), oppure A/R sempre dal ref. de Turia. Informarsi preventivamente presso i rifugi dello stato del ghiacciai (specialmente di quello de la Martin).
Descrizione

1° giorno: dal park di La Gurraz salire al rifugio de La Martin (m 2150m).
2° giorno: Proseguire verso NO su bella traccia fino ad incrociare un’evidente filo di morena (ometto) prima di giungere alla vecchia fronte del ghiacciaio de la Martin. Prendere questa traccia ripida sulla morena e salire fino alla neve e al ghiacciaio de la Martin. Risalirlo con percorso tortuoso fra numerosi crepacci o sul bordo sx (dx orografico). Attenzione alle cadute di seracchi sulla dx dal ghiacciaio sovrastante de la Savinaz. Dopo un lungo tratto ripido (40°, pass. 45°) la pendenza diminuisce e si raggiunge la cresta nevosa de la Grande Parei. Si segue la breve cresta nevosa quasi orizzontale verso dx quindi questa diventa più ripida e rocciosa (blocchi instabili) e conduce al sovrastante ghiacciaio de la Savinaz. Di qui in breve nuovamente su cresta nevosa quasi pianeggiante si raggiunge la cima del Dome de la Sache (ultimi metri nuovamente più ripidi).
Discesa: si scende verso nord attraversando il Glacier de la Savinaz e il Glacier Sud de la Gurraz , su pendenze molto dolci ricercando il passaggio fra i numerosi crepacci. A 2950m circa c’è un passaggio roccioso alla base del crestone orientale del Mont Pourrì che permette, con leggera risalita, di accedere al Glacier Nord del la Gurraz che si segue puntando progressivamente verso il suo bordo sx alla base della parete SE del Mont de la Gurraz. A 2800 m circa si esce dal ghiacciaio e si raggiunge la morena sulla sx nei pressi di una croce. Si segue il filo della morena per un breve tratto quindi per dolci pendii prativi si raggiunge verso nord l’ormai visibile Refuge de Turia (ometti). Dal rifugio un ottimo sentiero riporta al park de La Gurraz.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGN 1:25.000
m-gulliver
27.06.2004
16 anni fa

Condizioni

Link copiato