Rouit (Cascatone del)

Rouit (Cascatone del)
La gita
attila89
3 05.01.2020

Avvicinamento in sci in 1h45, la pista è battuta almeno fino a fontana Lendiniere (ultimo tratto con motoslitta). Scalato poi con scarponi da alpinismo.
Oggi percorsa in 4 tiri:
1- abbiamo attaccato nel punto più basso della colata (quindi a destra) con un tiro di circa 50 metri;
2- poi ci siamo spostati a sinistra (nel primo tratto si sentiva molta acqua scorrere sotto, ma il ghiaccio è molto spesso) traversando un po’, poi in verticale, sosta sul ghiaccio migliore;
3- poi a destra per andare nel grottino a destra dell’uscita, sostato su ghiaccio, vicino alla sosta a chiodi;
4- traversata a sinistra sul primo colonnino fotogenicoe poi su, sosta su ghiaccio su mammelloni appena oltre la fine della cascata. (tiro corto)
Poi ci siamo calati con due abalakov secche, mi sento di sconsigliare la discesa a piedi visto la grande quantità di neve.
Il ghiaccio oggi era freddo, molto duro in basso; in alto un po’ meglio. Alcuni tratti più appoggiati hanno un po’ di neve che si sta trasformando in ghiaccio.
Dies Irae e Carpe Diem non sono formate, il paretone del Fauri sembra a posto ma valutare bene i rialzi termici nei versanti al sole!
Con gli sci, discesa rapida in circa 20 minuti, dopo aver raccolto nel canalone sottostante la cascata gli oggetti caduti durante la preparazione e la salita: nell’ordine, il sacchetto delle pelli – un rinvio – e lo scarpone da alpinismo destro.

Con Diego. Grazie a Tex e banda per la traccia, la piazzola enorme costruita appositamente per noi, e per averci concesso la prima stagionale su questa cascata.

Link copiato